Amore · Anime · Trasformazione · Vita

Sull’Amore II

Che cosa ci insegnano a scuola: matematica, storia, qualche lingua, però si boccia solo in matematica, le altre materie contano meno. Eppure nessuna di queste conta davvero. Anche se siete analfabeta potete essere migliore di un premio Nobel. C’è una sola materia che andrebbe insegnata ed è la sola che conta: l’Amore, ma non viene insegnata e si pretende che si impara da sé. Non è cosi. L’amore è la materia più difficile e la sola per cui siamo su questo pianeta. Se alla fine della vostra vita avete imparato ad amare ma avete fallito in tutto il resto venite promossi, se avete avuto successo in tutto il resto ma non avete imparato ad amare venite bocciati (reincarnati). Il primo errore nella scuola dell’amore e amare solo ciò che ci piace e rifiutare ciò che detestiamo: troppo facile, ogni imbecille sa amare le cose che gli piacciono, ma ci vuole una grande Anima per amare ciò che ci urta, ferisce, fa male e non ci piace. Il secondo errore è trasformare ciò che non ci piace in qualcosa che ci piace cosi riusciamo ad amarlo; questo errore è peggio del primo, venite rispediti al punto di partenza come nel gioco dell’oca. Bisogna proprio amare le cose che non ci piacciono cosi come sono. Quasi tutti falliscono in questo compito, ragione per cui come anime continuiamo a reincarnarci. Sempre nuovi corpi, familie, scenari che diventano man mano sempre più difficili. Meno sappiamo amare e sempre più difficile diventa la sfida. C’è una ragione per cui le cose vanno in questa maniera, non perchè la vita è crudele, ma perchè la ragione per cui non riusciamo ad amare al 100% l’altro è che non riusciamo ad amare al 100% noi stessi. Ogni parte di noi che rifiutiamo si presenta come specchio in una persona a noi vicina, figlio, genitore, amante, moglie e marito. Per questo quando abbracciamo l’altro nella sua totaltà raggiungiamo il nostro Cuore che è il Cuore Cosmico che tutto comprende, tutto ama e mai dice questo si, questo no. Difficile, si, non impossibile. È inutile voler impare, fare mille cose, perchè conta solo amare, l’anima desidera solo questo, tutti gli altri desideri sono dell’Ego e quasi mai si realizzano, nemmeno utilizzando la legge dell’attrazione o i segreti descritti in centinaia di libri. Il solo libro da leggere, la sola scuola da frequentare è quella dell’Amore.

AMORE_BLURB_C

Annunci
Amore · anima · Ascensione · Cammini Iniziatici · cammino · Coscienza · digiuno · Spirito · spiritualità · Spiritualità. · Uomo · verità · Vita

Le risposte che l’uomo cerca

L’uomo ha molte domande e poche risposte, cerca le risposte nei luoghi sbagliati: televisione, web, dibattiti, scienziati ,professori, dottori e compagnia bella , fanno tutti parte della stessa piattaforma informativa: quella razionale scientifica che crea cose mirabili ma non sa come consolare il bambino che piange. Le risposte ci sono e ci sono sempre state, ma non sono risposte facili. E soprattutto queste risposte non vengono dalla Mente. La Mente ha fatto la sua parabola, ha raggiunto i vertici delle sue capacità, ora quella stessa forza che ci ha fatto progredire ci sta distruggendo. La mente da polo attivo e monopolizzante deve farsi da parte, deve diventare osservatrice dei processi in corso…deve lasciare spazio al cuore. Il Cuore ha le risposte, il cuore ha tutte le risposte che cerchiamo, ma non sappiamo più ascoltarlo ( ovviamente non parlo del cuore romantico e delle sue melense canzoni…) parlo del Cuore Cristico che è in ognuno di noi, perché noi siamo come i raggi del sole, proveniamo tutti dalla stessa fonte e siamo una sua emanazione, se sappiamo tornare alla fonte avremo le risposte che cerchiamo…non dobbiamo cercare risposte a domande che non ne hanno, dobbiamo metterci in cammino per tornare alla sorgente del nostro essere, sarà la sorgente stessa a dissetarci…e potremmo vivere qui e ora su questa terra la gioia estatica dell’ESSERCI

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Natura · Prana · Spirito · Vita

Dio e Natura

Per Dio intendo la Coscienza , l’Amore che come scriveva Dante muove il sole e le altre stelle, che però non è l’Universo, perché l’Universo è la manifestazione della Coscienza stessa, ma non la Coscienza, non è un disquisizione filosofica fine a se stessa, perché quando Gesù dice ama Dio al di sopra di ogni cosa, dice proprio di amare ciò che non si vede di più rispetto a ciò che si vede, è questa la differenza tra una persona spirituale e una materiale, la persona materiale crede solo a ciò che vede, quella spirituale sente in sé qualcosa di più grande della realtà stessa e si affida a questa voce interiore…Nella Natura non vede solo un insieme di scambi chimici e fisici, ma vede il riflesso del Divino, vede cioè che dietro ogni fenomeno naturale si cela il linguaggio della Coscienza stessa che gli parla…La Natura è inoltre la madre, la controparte femminile, che dà sempre anche quando viene calpestata e maltratta come fa l’uomo che la usa e sfrutta a suo uso e consumo, la Natura continua a dare..Dio è invece il principe, l’idea che crea ma che senza la Natura non è nulla. Dio e la Natura sono  lo yin e lo yang, il principe maschile e femminile, l’idea e la creazione, uno non può esistere senza l’altro, sono le due forze che creano tutto e da cui tutto dipende…alla fine queste sono solo parole, quando nell’anima percepiamo il mistero della Vita stessa, le parole tacciono, ma questo mistero, questa bellezza, questo amore ce lo trasmette la Natura stessa attraverso la contemplazione, che è un guardare cosciente protratto nel tempo, la natura è la Madre che genera ogni cosa, compresa la coscienza di noi stessi, ma se e soltanto se riusciamo ad andare oltre la percezione sensoriale e vediamo il linguaggio segreto che si cela dietro il fenomeno stesso…riassumendo andate per i campi, i pascoli, gli alpeggi, le cime, i boschi, le foreste, cercate ambienti incontaminati , perdetevi in essi, lasciate a casa cellulari, cibo, bevande gassate, merende mulino bianco e cibatevi di sole  e aria, che per gli orientali è Prana, cioè vita respiro e Spirito…

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Amore · Anime · autoconsapevolezza · come crei la tua realtà · crescita personale · Ferite dell'Anima · Natura · Quarta Dimensione · Spiritualità. · Uomo · Vita

Guarire le ferite

Solo noi possiamo guarire le nostre ferite. Nessuno può farlo per noi, nessun può darci ciò che non siamo in grado di dare a noi stessi. Se pensiamo di meritare di più dalla Vita, significa che non siamo in grado dai dare a noi stessi il valore che vogliamo, allora lo pretendiamo dagli altri, da un fuori generico che chiamiamo vita, fortuna, dio o quant’altro. Ma dal momento che tutto ciò che viviamo siamo noi stessi a generarlo, se quello che ci torna non ci piace significa solo che stimo generando pensieri e sentimenti discordanti e di non amore, di non valore. Questi sentimenti nascono dalle nostre stesse ferite che non riusciamo ad integrare e che anzi continuiamo a credere che debbano essere risolte, elaborate, superate. C’è un gran da fare in giro di gente che corre da un seminario all’altro, da un “Maestro” all’altro, da un libro all’altro senza mai trovare la pace in sé, perché questa pace nasce solo quando TUTTO di noi è accolto, accettato e AMATO incondizionatamente. MA è difficile lasciar andare l’idea folle che dobbiamo migliorarci, dobbiamo diventare più spirituali, dobbiamo essere più capaci di esprime l’amore cristico o angelico o divino o incondizionato. NON DOBBIAMO NIENTE!!!  E prima la smettiamo di pretendere di essere altro da ciò che siamo, prima ameremo noi stessi per quello che siamo. Io non esprimo l’Amore Cristico perché questo è una specie di SUPER AMORE  da distribuire in dolci pillole che confortano le anime perse e disperate,  IO SONO IL CRISTO STESSO, dal momento che vivo la mia specifica natura. La mia specifica natura è come quella di una pianta o di un’animale, un larice è un larice e un cane è un cane. La Natura è l’espressione perfetta del divino, l’uomo al contrario è l’espressione di se stesso, delle sue scelte o non scelte e ridiventa divino quando ritrova se stesso, quando l’ombra che lo tormenta e disturba torna a far parte della Luce, dell’ESSERE CHE E’ COSI COME E.

Amore · anima · Enlightment · Evoluzione · Illuminazione · verità · Vita

Anime false

Grandi Anime, possono essere false come Giuda, grandi nel senso che hanno molto potere. Per l’Anima il Potere, come ho già ripetuto molte volte, è la sua essenza. Ingenuamente alcuni possono pensare che l’Anima sia un dolce angioletto sempre pronto ad elargire buoni consigli. Questa è una caricatura dell’Anima e della Spiritualità, creata dalle stesse forze del Buio per indebolire la Luce. La prima debolezza dell’Anima che ha molto potere è manipolare le altre anime, spesso non sa meno di farlo, ma lo fa. Manipolare è il contrario di Illuminare. Perché un’anima manipolata è in assenza completa di potere, quindi di Anima.  Tutto il mio lavoro consiste nel risvegliare le Anime, perché imparino a non farsi manipolare e gestiscano il loro Potere. Se devo essere sincero è un compito a volte ingrato, perché paradossalmente, molte anime preferiscono essere manipolate e guidate, piuttosto che assumersi la responsabilità. Perché Potere, quindi Anima, significa responsabilità. Più entro nell’Anima, più sono responsabile dei mio pensare-agire, nel senso che penso a agisco sempre e solo in funzione della Luce, della Verità, che è nel cuore di ognuno di Noi. Un’Anima veramente risvegliata lavora sempre per il risveglio delle Altre, ma molte anime parzialmente risvegliate usano la propria forza solo e soltanto per manipolare. In ogni caso sta a ognuno di noi capire quando siamo manipolati o quando siamo sulla via del Risveglio, e farlo significa attingere sempre e solo e soltanto al proprio sentire. Il proprio sentire è la propria cartina, la propria bussola, la propria Stella Polare. In questo periodo particolare, molti nodi stanno venendo al pettine, e molte forze oscure dovranno passare alla cassa, ma più si sentiranno strette nella morsa, più si difenderanno, e difendere significa consolidare il proprio potere sugli altri. Quanto luminosi saranno i giorni a venire, dipende solo da ognuno di Noi, un’anima Illuminata è un faro nella Notte per tutte le altre, e più fari ci sono più chiara e la strada per tutti. Buon cammino!!!

Guarigione · Illuminazione · legge di attrazione · Risveglio · Spiritualità. · Vita

La Luna e il dito

Quando voli c’è sempre chi ti vuole tirare giù, siccome non sanno volare, non vogliono nemmeno che altri volano. Guardano la tua vita e la vivisezionano per trovare incongruenze, contraddizioni, sbagli. E li trovano, perché noi troviamo sempre ciò che cerchiamo, troviamo sempre ciò in cui crediamo.

Guardano il Mondo e vedono ingiustizia e violenza, e usano quella stessa violenza e ingiustizia per giustificare la loro incapacità di vedere la Luce, di vedere l’Amore dietro l’apparenza delle cose.

Io mi prodigo per trasmettere la Luce, non faccio altro, dalla mattina alla sera, a volte a spese della mia stessa salute. Ma per quanto la mostri c’è sempre chi invece di vedere la Luna, non riesce a vedere oltre il dito con il quale la indichi.

La verità è che provo una grande tristezza per queste persone, vedo la loro anima che brama la stessa Luce che indico, e poi la loro Mente scettica, iper critica, tutta centrata in se stessa, che uccide sul nascere quel loro stesso slancio.

Entusiasmarsi per qualcosa è facile, ma il nostro cammino non è fatto dal quel primo, seppur essenziale passo, è fatto da tutti gli altri che seguono. E per fare tutti gli altri passi dobbiamo rivolgere l’attenzione a noi stessi e chiederci il perché della nostra vita, piuttosto che proiettarla sugli altri, sul mondo per giustificare la nostra indolenza, la nostra pigrizia.

La sola prigione, la sola ingiustizia, la sola violenza è la trappola del nostro stesso Ego. Chi vi rimane impigliato non vedrà mai la luce, perché la luce è proprio oltre quel velo della nostra personalità.

La maggior parte degli uomini è letteralmente braccata in una rete e non riescono a liberarsi, spesso nemmeno lo vogliono, la rete fa comodo, qualsiasi cosa accade c’è la rete: ma la libertà sta al di fuori di quella rete. La libertà è il regno di chi va oltre le convenzioni, le norme, le stesse leggi e osa, osa, osa volare senza rete. Se cade muore, e lo sa, ma muore VIVO, al contrario dei più che vivono morti.