Senza categoria

Da liberalanima a babayoga

Cari lettori i miei post continuano su babayoga. La ragione è semplicemente, per quanto si dica, si legga o si scriva è la pratica che fa la differenza. Se una conoscenza rimane sono intellettuale e confinata nella mente non porta nessun cambiamento nella nostra vita, per far si che ciò avvenga è necessario che ogni cellula sia impregnata di questa nuova verità e lo Yoga correttamente inteso e praticato, vi aiuta in questo. Lo yoga è una strada e ce ne sono molte altre, ma qualsiasi strada che non coinvolga tutto il corpo, il tempio dell’anima, non porta molto lontano. In sei mesi di pratica intensiva ho visto più miracoli che nei sei anni precedenti. Hari Om cari lettori spero di ritrovarvi in babayoga, sul blog come sul tappetino. https://babayoga.fit

Angeli · Anima gemella · Anime · Senza categoria

L’anima gemella

Dei temi legati alla dimensione dello spirito, quello dell’anima gemella è forse il solo che tocca tutti, tutti noi infatti passiamo la vita a cercare l’altra metà, senza ci sentiamo incompleti. La ricerca dell’anima gemella è la via maestra dell’Anima, non c’è scuola migliore infatti dell’amore per avvicinarsi a Dio. Perché l’amore tira fuori tutto di noi stessi, il meglio e il peggio, l’amore ci costringe a vivere emozioni cosi forti che nessun’altra esperienza umana ci fa vivere. Perché allora ci innamoriamo cosi spesso e cosi tante volte di persone che invece di diventare una fonte di gioia diventano una fonte di dolore ? Non basta certo un post per spiegarlo, è il tema di un libro intero. Qui  mi limito a dire due, tre cose. La prima è che l’anima gemella non per forza ci riconosce o noi riconosciamo lei, l’anima gemella potrebbe essere completamente diversa da noi e non avere con noi alcuna affinità, al contrario potremmo credere di aver trovato l’anima gemella in una persona che ci assomiglia salvo poi scoprire che nessun amore ci lega.

  • L’anima gemella NON è la donna/uomo che sogniamo, è semplicemente l’altra metà della nostra Anima che ha fatto un percorso terreno che può essere completamente diverso da nostro, una metà dell’anima che vive la sua vita e che sente lo stesso vuoto che sentiamo noi.
  • Se noi non siamo connessi con la nostra anima, l’anima gemella potrebbe passarci accanto, potremmo averla difronte a noi per molto tempo e non riconoscerla, se l’anima gemella non è connessa non ci riconoscerà…
  • Il paradosso è che riusciremo a vivere con la nostra Anima gemella solo se noi saremmo diventai uno, che significa che il lato maschile si sarà fuso con quello femminile e pertanto non saremo più alla ricerca di ciò che ci manca, ma andremo verso quella persona a cui possiamo dare la nostra totalità…
  • In altre parole  dobbiamo prima trovare in noi stessi ciò che ci manca e non nell’altro, per poter offrire e non chiedere..

In amore purtroppo avviene quasi sempre il contrario, si elemosina amore, attenzione, carezze, baci e abbracci e la visione romantica ci fa credere che è quello che tutti noi sogniamo. Ma come tutto sanno bene questa via porta inevitabilmente all’infelicità. Perché passeremo la via a cercare qualcosa che abbiamo già dentro ma che non riconosciamo e proiettiamo fuori, proiettiamo sulla persona sbagliata etc.

Quando incontriamo l’anima gemella tutto cambia, ma non diventa né facile né accessibile nell’immediato, la prova, d’amore simile a quella delle fiabe, sarà la nostra capacità di amare senza chiedere niente in cambio, senza nemmeno poter sperare che l’amore che doniamo ci ritorni o diventi una storia d’amore. Perché ci verrà chiesto di amare come ci Ama Dio, lasciando all’altro la libertà assoluta sulla propria vita. E di questo amore l’uomo allo stadio attuale della sua evoluzione non è capace..da solo, lo diventa se chiede aiuto e sostegno agli angeli e sopratutto al proprio angelo. Il proprio angelo ci darà la forza, l’energia, la costanza per continuare ad amare anche quando tutto ci rema contro, anche quando i rifiuti si susseguono ai rifiuti, ci aiuterà quando cadremo nello sconforto, nel dolore, nella solitudine e nell’abbandono, non saremo soli..

L’incontro con l’anima gemella non ha niente di romantico, se saremmo davvero capaci di amarla/o e quindi di lasciarlo libera/o potrà anche nascere una storia d’amore, ma sarà completamente diversa dalle comuni storie. Per quanto difficile sia sarà il coronamento del nostro cammino come Anime e ci permetterà di accedere a regni che l’uomo oggi non riesce nemmeno ad immaginare…l’incontro con l’anima gemella ci può distruggere interamente o ricostruirci come un edifico completamente nuovo. Nessuno è solo, l’amore può essere devastante…ma chi ha la fortuna di incontrare l’anima gemella vivrà amore nella sua forma pi?u pura, sarà un’amore umano e allo stesso tempo divino e angelico e gli angeli saranno sempre al nostro fianco perché noi saremo diventati uno di loro…

Mathias

Senza categoria

La svolta

Questo Post segna la svolta. Per più di due anni ho sopratutto pulito, liberato, quando era necessario distrutto, bruciato. Il mio Ego si mescolava tra le righe, diceva la sua, a volte ho volutamente provocato dicendo cose discutibili…le parole non sono mai la verità, ma solo un veicolo, un mezzo per arrivarci…da oggi le cose cambiano. Adesso inizia davvero il processo di ascesi dell’Anima e chi sarà in grado di seguirlo inizierà lo stesso processo, con i suoi mezzi, le sue parole, i suoi tempi. Chi comprende non può fare a meno di sentire la mia stessa eccitazione, ciò che riguarda il mondo viene definitivamente lasciato alle spalle, non c’è più né tempo né spazio per discussioni che riguardano questa realtà. Ma molte cose rimarranno segrete nel mio cuore, non si possono condividere e ognuno è chiamato a sperimentarle per se stesso. Il processo di ascesi dell’Anima, riguarda solo l’individuo, non la società nel suo insieme, avviene quando l’anima è pronta ( o stanca, spesso per entrambe le cose ). Quando inizia le cose precipitano e avvengono spontaneamente, non è più necessario nessun esercizio, nessuna meditazione, l’ascesi diventa un fenomeno naturale come il sorgere del sole… Per segnare questo nuovo punto di partenza ho scritto questo libro in inglese…sono poche parole, chiare e affilate come la lama di un coltello, servono appunto a tagliare, eliminare tutto ciò che non serve più all’anima…Buona estate a tutti. Mathias

ANIMA_COPERTINA_STAMPA

Alpinismo · Senza categoria · Ueli Steck

Ueli Steck

Questa mattina aprendo il giornale leggo che Ueli Steck è morto su una parete del Lhotse. Ueli è l’alpinista che ha più influenzato il mio modo di andare in Montagna, leggero, veloce, solitario…Ueli aveva la grazia di un giovane stambecco e l’umiltà di un montanaro, è uno dei pochi alpinisti che seguo e che ho seguito si dall’inizio perché aveva qualcosa di unico e le sue imprese erano prima che veloci sopratutto belle!!!

Pensi che ragazzi come Ueli non muoiano mai, se puoi fare la parete nord dell’Eiger in 2 ore 2 e 22 minuti, correndo come un trampoliere sui ramponi e usando le piccozze come estensioni delle braccia e mani, chi ti può fermare? Se vai in Montagna, se lo fai come Ueli, sai che un solo errore ti costa la vita, fa parte del gioco. Forse quell’errore non fai che posticiparlo e prima o poi sai che arriva…ma quando arriva ti coglie comunque di sorpresa…

Non ho mai incontrato Ueli Steck perché sono allergico a quegli eventi dove gli atleti vengono presentati come star e forse Ueli lo era più di me, ma era il suo mestiere, i soldi che nutrivano le sue imprese venivano da questo sistema folle dove per rimanere in cima devi stupire continuamente, compiendo  imprese sempre più audaci….

La morte di Ueli mi rende molto triste, perché conosco la gioia che ti regala una corsa sulla cresta di una vetta, quando sopra di te hai solo il cielo e vorresti rimanere lassù per sempre, e forse è questo che Ueli alla fine ha raggiunto, di rimanere a quelle vertiginose altezze dove la pesantezza del piano e del quotidiano non riescono ad arrivare…L’amore per la Montagna ha qualcosa di folle perché la Montagna è fredda e disincantata, non ha nulla di epico o romantico, uno sbaglio e il tuo sogno finisce o forse vive per sempre nel cuore dei sognatori….Addio Ueli, folletto alpino…

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Amore · Anime · Senza categoria

La Mancanza d’Amore

Qualsiasi problema,difficoltà, malattia nasce ed è  generata e alimentata da una mancanza d’Amore, qualsiasi. Una malattia è una mancanza di salute che nasce da una mancanza d’amore, se ci manca denaro vale la stessa cosa, ci manca amore in quell’area specifica, poi in altre possiamo invece avere tutto, cosi come possiamo essere malati e avere molto denaro. Ogni cosa che ci manca, soldi, salute, “amore”, ci manca perché ci manca l’AMORE. Potete vivere passando da un medico all’altro, da un lavoro all’altro, da una relazione all’altra e la causa del problema rimane intatta e si ripresenta con ogni nuovo lavoro, relazione, dieta, teoria spirituale, etc…perché la causa non è mai quella apparente ma quella nascosta e quella nascosta è sempre generata e creata da una mancanza d’AMORE in quell’area specifica. Sempre!!! Perché l’universo è sostenuto, governato, alimentato e nutrito da una sola legge, questa legge è l’AMORE….questa sola legge l’Uomo l’ha completamente sovvertita e l’ha sostituita con diecimila altre leggi che regolano la nostra vita a cui noi obbediamo ciecamente senza nemmeno più chiederci se sia giusta ( nel senso se è in armonia con la legge universale dell’AMORE ) o sbagliata, e lo è quasi sempre, perché la maggior parte delle leggi umane sono basate e fondate sulla PAURA, che è il contrario dell’AMORE. Il sentimento, l’emozione più lontana dall’AMORE non è l’ODIO ma la PAURA e la vita della maggior parte degli uomini è governata dalla PAURA, che è la più grande forma di mancanza d’AMORE. La paura è il sentimento grazie al quale la legge dell’AMORE non funziona, perché l’AMORE opera, lavora, agisce, si manifesta e diventa reale solo dove non c’è la PAURA. La Paura è come un diserbante, se ve ne nutrite e tutti se ne nutrono un po TUTTI, l’erba non cresce, allora iniziate a lamentarvi a imprecare, a maledire la vita il mondo perché non vedete l’erba crescere e non vi rendete conto che l’erba non cresce perché ci avete buttato il diserbante, cioè la paura…ogni nostra paura diventa REALE, cosi che vedendola ne diventiamo coscienti e la correggiamo, come si corregge la paura….mi sembra più che chiaro, con l’AMORE…se questa mattina leggendo questo post vedi le aree della tua vita che non funzionano sai che quelle aree hanno bisogno d’AMORE, non di critiche, non di giudizi, non di consigli, medicine, terapie, niente di niente ma solo e soltanto AMORE…ma se andate in giro ad elemosinare ciò che vi manca non riceverete AMORE ma critiche, giudizi, rifiuti etc…Qualsiasi cosa farai questa mattina che si bere il caffè o fare una doccia o una corsa o prendere il bus, mettici quanto più AMORE puoi e adagio adagio l’Amore ritroverà la via d’accesso al tuo cuore che il diserbante paura ha chiuso.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

 

 

 

Senza categoria

Il senso del dolore

Per quanto sia sgradevole il dolore ha una sua funzione, un senso,  che è quello di riportarci a noi stessi: la ragione per cui stiamo male e che siamo una persona che non siamo e viviamo una vita che non è la nostra. Alla società interessa solo che tu sia un consumatore, se sei malato sei un buon consumatore, di medicinali, di servizi etc. se sei sano, libero e felice sei un pessimo consumatore, infatti di basta l’aria e il sole per essere felice e sono gratuiti. Molti di noi si illudono che le nostre democrazie fanno i nostri interessi, le democrazie sono solo un’illusione, è il Mercato globale che decide ogni cosa e i burattini politici si incaricano di rendere leggibili ai cittadini le menzogne. Il dolore è paura e resistenza alla Vita, non è la vita che ti fa soffrire ma esattamente il contrario, è la resistenza alla Vita stessa, creata dalle nostre convinzioni, idee, ragioni, etc.. La Vita è Gioia e noi siamo qui per gioire, ma la gioia non rende, anzi, una persona gioiosa vive senza niente e per il mercato è una persona inutile…molto meglio avere milioni e miliardi di idioti attaccati al cellulare dalla mattina alla sera, attaccati alla televisione ai videogiochi che si ingozzano con ogni tipo di veleno e droga e comprano stracci che pagano centinaia di dollari…Se soffri per una ragione o per l’altra, fosse anche solo un raffreddore da fieno, non è la Vita che ti fa soffrire ma l’idea che ti sei fatto della Vita che crea il malessere stesso…meno idee hai meglio è, se ti accontenti di vivere e dovrebbe bastarti perché niente è più prezioso della Vita stessa…non puoi essere che felice e sano e ricco…la Vita non ha preoccupazioni di nessun genere, la Vita c’è da sempre e sempre ci sarà, imparare a fluire con la Vita è il senso del nostro cammino contorto, liberarsi dalla false convinzioni e da tutte quelle idee che ci hanno reso schiavi…alla base di ogni malessere, malattia c’è la schiavitù da qualcosa, un’anima libera vola e non ha resistenza alcuna…

 
Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Amore · autoconsapevolezza · Cammini Iniziatici · Conoscneza · Dimensioni spirituali · Dio · Enlightment · Evoluzione · Senza categoria

Il vuoto

Quando avremo fatto il vuoto dentro di noi qualcosa del divino entrerà, prima  non ci sarà niente, ci saranno tante cose umane, pensieri, affetti, desideri, belli e nobili ma sempre e solo umani, il divino ha bisogno del vuoto in noi per entrare, o quantomeno per accennare a un possibile avvicinamento tra la nostra forma umana e quella angelica…il niente, l’assenza totale, di pensieri e sentimenti, l’annullamento di ciò che siamo, zero di tutto, ambizioni e sogni compresi, zero passioni, state pensando alla morte? E’ cosi…si muore per rinascere e nel momento che si passa da una forma all’altra si sperimenta il vuoto nulla, l’assenza di ogni cosa, come se non esistesse niente…Ora la misura di quanto siamo pieni è la misura di quanto siamo lontani dal Divino …non parlo di dio, dio qui non c’entra…dio è un’idea e nel vuoto nulla di cui parlo la prima cosa che viene eliminata sono le idee, il divino in noi è la perfetta armonizzazione della nostra frequenza energia con quella che muove l’universo e tutte le galassie nel loro insieme…L’amor che move il sole e l’altre stelle (Dante, Paradiso XXXIII,145) E questa è la ragione per cui l’uomo non comprende il divino, perché vuole farlo nella sua forma umana, sarebbe come volere imparare a nuotare senza entrare in acqua, per nuotare ci si deve spogliare, per diventare divini si fa la stessa cosa, ci si spoglia di tutto ciò che si è, e nudi si va verso la Luce…

PS. Se ti piace ciò che scrivo  o ti senti nutrito dalle mie parole, puoi offrirmi un caffè con ko-fi, Grazie!!!

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Evoluzione · Senza categoria

Cosa significa evolvere?

Indipendentemente dal credo, basta la semplice osservazione per vedere che tutto muta, ogni cosa evolve, sia che proveniamo da una cellula o da una Coscienza, evolviamo…ma in che cosa consiste l’evoluzione dal punto di vista dell’Anima e quindi dello Spirito? In sostanza nella comprensione di una determinata realtà creata da noi stessi per fare un certo tipo di esperienza. La realtà duale nella quale tutti noi siamo immersi è una creazione della Coscienza stessa, che attraverso di essa sperimenta la dualità, il bene e il male e ne prende coscienza, senza la dualità, il bene in sé sarebbe incomprensibile per l’Anima. Una volta compresa e superata questo tipo di realtà non serve più e l’anima evolve su piani di coscienza più elevati, dove trova realtà che funzionano con leggi e principi diversi.

Finché l’anima non supera la dualità e quindi comprende che sono espressione della stessa Fonte ci rimane impagliata come in una rete. La realtà in cui viviamo è una rete formata dalla coscienza collettiva in cui quasi tutti credono. La venuta del Cristo aveva e ha la funzione di fornire all’uomo gli strumenti per superare la dualità e quindi proseguire il cammino. Non dovete credere in nessun dio e poco importa se Gesù vi sia simpatico o meno o del tutto indifferente, lui è stato il primo a portare una nuova forma di Coscienza sulla terra, grazie alla quale è possibile superare la dualità. Superare però significa fare propria, cioè integrare l’ombra proiettata sul mondo e non eliminare, combattere, guarire, perché cosi facendo non fate che nutrire la dualità stessa.

Quando l’Anima comprende, cioè fa propria l’esperienza nella sua totalità, va avanti, quando la combatte, rimane ferma. Quindi finché sono vittima del gioco di proiezione che faccio sul mondo e sugli uomini non evolvo, rimango ancorato a questa realtà, perché non sono ancora in grado di comprenderla. Finché sono prigioniero di questa realtà, realtà superiori mi sono del tutto incomprensibili, posso si intravvedere qualcosa, ma la coscienza stessa è legata a questa realtà, e la comprensione non nasce dalla mente, ma dall’energia stessa della coscienza, che comprender solo e soltanto quando la sua energia è in armonia con un nuova realtà. ( fine prima parte )

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Amore · Ascensione · Conoscneza · Senza categoria

L’Ombra II

L’ombra è la notte, la tristezza, il dolore, le ferite, le offese, la vergogna, il buio, il dubbio, lo sguardo triste e sconsolato, l’ombra è il bambino ferito, dimenticato, ignorato…l’Ombra appare nel mondo nel suo aspetto peggiore, è sporco, è offensivo, é vergognoso, é indecente. L’ombra è in ognuno di noi ma la proiettiamo sugli altri cosi ci sentiamo più alti, belli, intelligenti e mentre là fuori il mondo è un caos, noi siamo al riparo, siamo giusti, siamo democratici, cittadini modello, grandi lavoratori, onesti…sinceri no, cosi ipocriti da fingerci sinceri almeno quello no. Sinceri si può solo essere quando l’ombra è abbracciata, fatta propria, quando dolore e vergogna che ci inchiodano al letto trovano il loro posto al sole, escono anche loro, con noi, come amanti nella primavera che profuma di terra…l’Ombra è   la parte più nobile e bella che non ha spazio nella nostra società perché non è produttiva, è pigra, non fa niente, indisciplinata, anarchica, selvaggia…l’Ombra ci incalza, vuole la sua metà, vuole la sua fetta di vita e realtà ma noi la schiacciamo giù, ci fa orrore, ci spaventa e cosi tutta la nostra Luce viene oscurata con Lei, perché dove non c’è l’ombra non c’è nemmeno la luce. Niente ombra niente Luce e come scriveva Goethe…tanto più grande è la Luce tanto più grande è l’ombra…che tradotto vuol dire che chi sperimenta, vive, coltiva la grandezza dell’Anima di Luce, troverà sulla sua strada buche buie enormi e profonde che lo ingoiano fino a fargli perdere il lume stesso della ragione , fino a fargli o perdere tutto, cosi che in quel vuoto, in quel niente tutto ciò che è, è Divino…final-mente…

Buy Me a Coffee at ko-fi.com