luce · ombra · Risveglio · spiritualità · verità

Luci e ombre

Natale è la festa della luce, ma ci dimentichiamo che nasce nel momento più buio dell’anno. E’ questo il senso del natale, che nel momento più buio la Luce rinasce…la stessa cosa vale per noi. Non troviamo in noi la Luce negando l’ombra, quando neghiamo l’ombra diventiamo l’ombra di noi stessi, ci illudiamo di avere trovato o di vivere nella luce perchè neghiamo l’ombra. Al contrario diventiamo Luce quando siamo capaci di scendere negli abissi bui della nostra Anima. Il cammino verso Dio non è dalla Terra al Cielo, ma è un cammino dentro noi stessi, un lungo tunnel buio alla fine del quale ( forse ) ritroviano la nostra Essenza fatta di luce e ombra. Divento divino quando l’ombra è perfettamente integrata e danza con la luce, ma non intellettualemente, dentro ogni cellula del proprio corpo!!! Chi vede in me la Luce  rimane incantato, poi vede l’ombra e mi attacca, mi critica, mi denigra!! Succede, fa parte del mio lavoro…Posso fare qualcosa ? Assolutametne no! Anche questa è l’ombra e io l’acceto, di più, sorrido…fa parte del gioco, il gioco va avanti e chi non integra la propria ombra ( che proietta su du me ) rimane indietro…Io vado avanti, gioioso, baldanzoso, innamorato e infinitamente amato!!!

BUON NATALE DI LUCE E OMBRA!!!

Annunci
malattia · male · Risveglio · salute

Il valore della Credenza ( La vera Fede )

Io credo al 100% che la malattia non esiste, lo dico: la malattia non esiste. La maggior parte delle persone risponde a questa mia affermazione d’impulso, dice: non è vero, il mondo è pieno di gente malata, se la malattia non esistesse non ci sarebbero né medici né ospedali, altri rispondono che ci credo solo io, che la realtà e la scienza dicono  il contrario, oppure come mai se la malattia non esiste ho questo terribile mal di testa, mi sono rotto la gamba o peggio ho avuto un tumore, o peggio ancora quel bambino è morto? La mia affermazione ha un errore intrinseco che consiste nell’esprimere un concetto negativo – malattia- poi una negazione – che il subcoscio non legge, infine un affermazione – esiste- che va contro ogni logica ed evidenza. Quindi dico IO SONO SANO AL 100% e ogni persona che vuole essere sana al 100% può esserlo.  Purtroppo la risposta è la stessa, negazione, diffidenza, scetticismo, criticismo, o la classica frase che annula ogni cosa, è impossibile! etc Anche se esprimo lo stesso concetto in modo positivo al massimo mi sento dire beato te, sei fortunato, o altre frasi simile sensa senso ( la fortuna  c’entra come i cavoli a merenda ) . Perchè nessuno di voi mi chiede ( in verità qualcuno lo fa grazie al cielo ) primo come faccio ad essere sempre sano 365 giorni all’anno, ad evitare malattia ed incidenti, comprese le banali influenze che ( non sono parole mie ) sono inevitabili ( idiozie belle e buone!!! ) ma la domanda ancora più bella e intelligente da fare sarebbe come ho fatto a costuirmi una convinzione cosi salda come la roccia da farmi evitare malattia ed incidenti???  Perchè la vera risposta sta in questa domanda a cui risponderò quando qualcuno di voi me la farà! La domanda contiene già la risposta ma formularla e sentire la risposta aiuta a predere coscienza di qualcosa che ti sfugge, perchè è quella cosa che  non vedi o non vuoi vedere che ti fa credere alla malattia e a tutte le bugie che ci racconta la scienza medica!!

Vi aspetto!

Guarigione · luce · malattia · Medico di se stessi · Risveglio

Il paradosso della malattia

La malattia nasconde sempre qualcosa, la malattia è una costruzione del malato per non vedere quella cosa. Se una persona viene da me gli mostro ciò che nasconde! La persona non è contenta per niente, pensava di venire da me, come da qualsiasi altro, per essere ascolata, cioè per condividere la costruzione della sua malattia e ricevere attenzione, compassione forse perfino amore. Ma io sono un guaritore, non mi interessa se la persona vuole o non vuole guarire, se viene da me io la guarisco: cioè gli mostro come costruisce la sua malattia per nascondere la vera causa del suo malessere, del suo disagio.

Ecco perchè l’industria della malattia fattura miliardi, perchè i malati vogliono qualcuno, qualcosa che tamponi la malattia, che li faccia star meglio senza guarirli del tutto, perchè guarire vuol dire diventare coscienti della propria menzogna, delle stronzate che ci raccontiamo, pur di non vedere la verità di noi stessi. Purtroppo è cosi, quindi miei cari malati, se davvero volete guarire, fatevi coraggio e spogliatevi delle vostre stesse menzogne; la malattia non esiste, non può esisitere in un’anima luminosa che riflette la luce del Divino in sè. Se siete in Dio, cioè nella vostra stessa Essenza non potete essere malati, è letteralmente impossibile. Non potete essere nella Luce e avere in voi germi, batteri e virus e  tumori e non so quale altra diavoleria la medicina inventa, perchè la Luce, cioè l’Essenza di cui ogni Anima è fatta non lascia spazio al buio, se c’è buio in voi è perchè vi chiudete in voi stessi e non lasciate che la Luce penetri in voi e vi guarisca. Se siete malati, siete i soli responsabili dei vostri malanni, se volete guarire, la Luce è sempre li per voi.

Mathias

P:S Grazie a chi è malato, é grazie a voi che ho visto con chiarezza questa semplice verità!!!! Sono stato malato anche io, molto malato, quindi so di cosa parlo. Le dinamiche, i giochi di ruolo, la vittima sono uguali per tutti. Non voglio offendere o mancare di rispetto a nessuno, ma voglio, questo si, aiutare a guarire chi davvero vuole guarire, chi preferisce fare il malato invece ahimé meglio se continua ad andare dai medici…

dolore · Risveglio · salute · vuoto

Gli eventi dolorosi

Gli eventi dolorosi ci servono per ritrovare il nostro spazio interiore, che facilmente perdiamo lasciandosi sopraffare dagli eventi del mondo. Il dolore non è un richiamo diverso dalla gioia, ma nella nostra cultura tutto ciò che non produce qualcosa di utile e  immediatamente va combattuto , eliminato. Cosi una tristezza che dura più del consentito diventa una depressione e si finisce nelle mani di macellai dell’anima che fanno a pezzi proprio quel germoglio che la “tristezza” covava…Non mi interessa più d quel tanto mostrare quanto criminale sia il sistema medico e sanitario di tutti i paesi occidentali e non solo, ci sono molti autori e molti libri sull’argomento e io non posso aggiungere nulla di più…ciò che mi interessa è invece  fornire qualche strumento perché ognuno impari ad auto gestirsi e comprenda il profondo significato di tutto ciò che viviamo come esseri spirituali incarnati e quindi solo momentaneamente su questo pianeta…perché ogni evento è un tassello di quel meraviglioso mosaico che è la nostra anima a tanti più ne perdiamo per strada, tanto meno evolviamo…ma non solo, spesso se non sempre sono proprio quegli eventi che non vorremo nella nostra vita, i più importanti, fondanti per la nostra crescita…La nostra Anima è qui per crescere, diventare consapevole e cosciente di se stessa, per nessuna altra ragione, non per lavorare, non per accumulare, non per fare…la società ha bisogno di noi come operai, non la nostra Anima, tanto più che più siamo nell’Anima di meno cose e cibo ed eventi abbiamo bisogno, tutte cose che consumiamo esageratamente per riempire quel vuoto con cui i più ancora non vogliono confrontarsi. Il vuoto è davvero il punto di partenza, come un foglio bianco lo è per un disegno, per un’artista che si appresta a creare il suo capolavoro, quel capolavoro che ognuno di noi è come Anima e che pasticciamo con la nostra personalità…Il punto di partenza è il vuoto, il nulla, non il sapere, non la conoscenza, tanto più vuoti diventiamo, tanto più le energie necessari alla nostra evoluzione ci nutrono…

Anime · Quarta Dimensione · Risveglio · Spiritualità.

Vecchie e nuove frequenze

Fa strano vedere quanta fatica facciamo a lasciar andare i vecchi schemi di pensiero, che sono sempre gli stessi, ripetuti come mantra negativi da una vita e da più generazioni. Non si versa vino nuovo in botti vecchi, eppure le botti non vengono né svuotate né pulite cosi quel poco vino nuovo che vi viene versato perde tutto il suo sapore, la sua vitalità e la sua potenza. Le parole sono come un seme, se finiscono in un terreno non fertile muoiono e basta, non servono a niente. Un terrene fertile è un corpo – anima – mente cuore – pulito, nuovo, vuoto, finché non siamo in grado di fare il vuoto dentro di noi nulla di ciò che leggiamo, sentiamo, porterà alcun frutto. La parola di Dio è semplicemente la verità del tuo cuore, quando la riconosci non hai bisogno né di libri, né di maestri, né tanto meno della bibbia o di guide…la verità del cuore è chiara e cristallina come l’acqua di sorgente …la puoi bere, disseta, è semplice e naturale non porta a nessuna scoperta metafisica sorprendente, l’anima è in tutto ciò che è cosi come è

Leggo moltissimi blog, tutti belli e nutrienti, ognuno aggiunge un frammento al già ricco caleidoscopio di cui sono composto e mi porta ad altezze vertiginose e allo stesso tempo mi radica profondamente alla terra. Mi pesa e mi stanca dover continuamente ripetere che certi cibi non andrebbero mangiati, certi programmi non andrebbero guardati e certe discussioni non andrebbe fatte, ma lo farò ogni volta perché non posso fare a meno di constatare che le persone rimangono sempre le stesse anche quando credono d aver capito qualcosa, per la semplice ragione che continuano a fare le stesse cose, mangiare gli stessi cibi parlare delle stesse cose, ancora e ancora…le parole d’ordine sono:

SILENZIO, POCO CIBO E VEGETALE, NATURA E PACE CAMMINARE NON CORRERE COME DANNATI…MEDITARE E PREGARE E GUARDARE BENE CHE L’INTESTINO SIA SEMRPE VUOTO E PULITO PERCHè è LI CHE SI ANNIDANO GERMI E PARASSITI CHE SONO POI GLI STESSI CHE NUTRONO I NOSTRI VECCHI E STANCHI PENSIERI DI SEMPRE…Ciò che è nel corpo é poi nella mente e nel cuore e quindi nell’anima, perché il corpo è la casa dell’anima, se è sporco e intasato la nostra anima lo sarà altrettanto….in una casa sporca ogni preghiera è vana perché l’energia frequenza è troppo bassa…

Pregare vuol semplicemente dire creare quello spazio dentro di noi che ci permette di entrare in comunione con energie – frequenze molto alte che chiamiamo angeli o entità di luce…QUELLO SPAZIO E TUTTO!!! PIÙ E’ VUOTO E PULTI PIU COSE CI VERRANO RIVELATE…

Risveglio · salvezza · spiritualità

Gli Angeli

La prima cosa che fate sul cammino di ascensione è rivolgervi agli Angeli. Gli Angeli sono il tramite tra noi e Dio, se pensate di andare a Dio da soli non avete capito nulla!!

Le forze oscure sono troppo forti perché ve ne liberiate pregando Dio, abbiamo bisogno del sostegno degli Angeli che sono fratelli di luce non schiavi della Materia. Quando iniziate a sentire la loro presenza allora riceverete anche il loro sostegno e la loro luce illuminerà il vostro cammino…

Nessuno, nessuno va al Padre direttamente …per il momento lasciate Dio da parte e rivolgetevi agli Angeli o al Cristo, pregando e chiedendo il loro sostegno, trovate voi le vostre parole, stabilite un rapporto personale, chiedete e chiedete finché li sentite, se non li sentite non è perché non esistono, ma perché la vostra energia e ancora troppo bassa e la vostra frequenza vi impedisce di sentore la loro…

Il troppo cibo abbassa la vostra energia frequenza, mangiate solo il necessario, la carne fa la stessa cosa, cosi l’alcool, e lo zucchero, per cui evitateli o riduceteli. La televisione e i giornali abbassano la vostra energia frequenza per cui evitateli o riduceteli al minimo…stessa cosa per le discussioni, non lasciatevi coinvolgere, sorridete e andate oltre. Cercate di capire che non dovete essere buoni, ma veri, che se la vostra energia frequenza è bassa potete pregare fin che volete e non succederà niente…sentirete gli angeli quando il vostro corpo fisico sarà pulito, digiunate o mangiate quantomeno solo cibi vegetali, pulite poi il vostro corpo emotivo da emozioni sentimenti di rabbia, rancore, risentimento eccetera con questa roba nel vostro corpo siete prigionieri della realtà duale e schiavi della materia…c’è molto lavoro da fare, ognuno per se stesso, questi sono solo alcuni suggerimenti…

vi mando raggi di luce cosmica che io ricevo direttamente dagli angeli stessi che amo e che mi amano come amano voi, siate luce, siate amore è ciò che ognuno di noi è…

Non lasciatevi più ingannare da chi vi manipola per il loro solo ed esclusivo interesse…siete liberi, site divini!

Mathias

Eckhart Tolle · Quarta Dimensione · Risveglio · Spiritualità.

Eckhart Tolle

foto

Per chi si interessa di crescita personale, di cammini spirituali,  Eckhart Tolle è un passaggio quasi obbligato, il suo libro il potere di adesso è un testo fondamentale. Io non l’ho mai incontrato, ma lessi questo libro alcuni anni fa a New York e mi ha segnato profondamente. Oggi Eckhard Tolle ha messo un “mi piace” a un mio post su Instagram.Per vederlo vai sotto contatti in fondo alla pagina. Il testo è in inglese e dice

Non sentirai più di ME, la voce che cercavi sarà quella della tua anima.

ME sta per Dio, o quello che per ognuno di noi può rappresentare, la verità, la vita, il cammino ad un certo punto questa guida, questa luce spariranno, quella voce che abbiamo assiduamente cercato non ci sarà più solo allora udiremo il canto, le parole della nostra stessa anima. Dio deve morire in noi, perché la sua voce diventa la nostra.