Amore · Dimensioni spirituali · Dio · qui e ora

La Verità è nel Silenzio

Quante parole! E io ne aggiungo ancora! E’ paradossale sapere che la Verità sta nel silenzio (a volte nel vento) e poi dover usare le parole per parlarne. La verità sta nel silenzio e nella pace del cuore. Non bisogna cercare altro che la pace del Cuore e il Silenzio che segue, oppure il Silenzio che porta alla pace del Cuore. Riesco a trovare questa pace sapendo che ho ferito, fatto del male, offeso e a mia volta sono stato ferito, umiliato e offeso? Si, senza remore o vergogna, mi metto in un’istante il cuore in pace, assaporo in un’istante il silenzio, pur sapendo del frastuono assordante del Mondo, pur sapendo  dei casini che ho fatto in passato, pur non vedendo un barlume di certezza nella mia vita, sono in pace, profondamente in pace e il silenzio mi avvolge come una brezza gentile. Sono nel MOMENTO ma sono anche in DIO e in Dio c’è solo Pace e Silenzio, DIO e l’ADESSO sono la stessa cosa. A chi ho fatto del male dico: vieni qui: tutto passa, a chi mi ha fatto del male dico: vieni qui non ha importanza. Se non credi in Dio ti dico vieni nell’ADESSO, troverai la stessa pace, lo stesso silenzio, se credi in Dio ti dico vieni nell’ADESSO, la fede non riguarda il futuro, ma cio che puoi essere e vivere qui e ora. Ma preferisco dire vieni in Dio che dire solo vieni nell’ADESSO, ecco in Dio c’è quel calore, quell’amore che fa dell’ADESSO un momento davvero perfetto, caldo, accogliente, beatificante, rigenerante…ora io sono solo in questo, in DIO per questo non ho più niente da dire a nessuno, perchè sono nel silenzio e nella pace, che sono la VERITÀ ultima della VITA. (Poi domani perdero questa pace e allora altre parole fluiranno su questo blog)

Shalom a tutti!

Annunci
Amore · Il potere di adesso · qui e ora · Senza categoria

Il Potere di Adesso

Uno di questi pomeriggi di primavera sorseggiavo un caffè attorno ad un tavolo rotondo a  cui sedevano gente che non conoscevo, uno di questi era disperato e arrabbiato con tutto il mondo, la donna l’aveva lasciato, doveva occuparsi dei due figli, si era rotto il braccio e il datore di lavoro minacciava di licenziarlo se non tornava a lavorare…era fuori di sé, bestemmiava ( …è sempre colpa di Dio, sopratutto per gli atei...) Naturalmente evitai con cura di mostrargli che quel bel casino l’aveva creato lui…anche se dal suo racconto, che ascoltai per un’ora e più, era più che evidente ( come lo è sempre d’altronde ) il tizio era alto e robusto e alterato dall’alcool…non mi sembrava il caso. Ad un certo punto però gli dissi che potevo risolvere tutti i suoi problemi in un secondo, doveva solo ascoltarmi per un minuto…non l’avessi mai detto, fu come buttare benzina sul fuoco. Come io in un minuto pretendevo di risolvere un casino che lui aveva impiegato una vita a creare???

Si arrabbiò molto, inizio ad insultarmi, mi disse che ero un’intellettuale del cazzo, che me ne stavo li comodo a dispensar consigli dalla mia torre d’avorio, anche se non avevo detto una parola per tutto il tempo..rimasi calmo e tranquillo, anzi sorrisi, cosa che lo fece arrabbiare ulteriormente, gli dissi che se non mi avesse ascoltato me ne sarei andato, doveva ascoltarmi un minuto e la sua vita sarebbe cambiata radicalmente…

Cercò di manipolarmi con la paura come fanno tutti…ma non caddi nel tranello, mi alzai e me ne andai…il pomeriggio risplendeva di quel verde primaverile che dura poche settimane, l’aria era fresca e gli uccelli cantavano innamorati, come se il mondo, quel giorno fosse nuovo e tutto per loro…ogni cosa era meravigliosa sotto quel timido sole di maggio…la natura esprimeva tutta la gioia della Vita, non c’era inverno in quel momento, non c’era l’afa estiva, c’era solo amore e gioia per chi sapeva coglierla…