Anime · Quarta Dimensione · Risveglio · Spiritualità.

Vecchie e nuove frequenze

Fa strano vedere quanta fatica facciamo a lasciar andare i vecchi schemi di pensiero, che sono sempre gli stessi, ripetuti come mantra negativi da una vita e da più generazioni. Non si versa vino nuovo in botti vecchi, eppure le botti non vengono né svuotate né pulite cosi quel poco vino nuovo che vi viene versato perde tutto il suo sapore, la sua vitalità e la sua potenza. Le parole sono come un seme, se finiscono in un terreno non fertile muoiono e basta, non servono a niente. Un terrene fertile è un corpo – anima – mente cuore – pulito, nuovo, vuoto, finché non siamo in grado di fare il vuoto dentro di noi nulla di ciò che leggiamo, sentiamo, porterà alcun frutto. La parola di Dio è semplicemente la verità del tuo cuore, quando la riconosci non hai bisogno né di libri, né di maestri, né tanto meno della bibbia o di guide…la verità del cuore è chiara e cristallina come l’acqua di sorgente …la puoi bere, disseta, è semplice e naturale non porta a nessuna scoperta metafisica sorprendente, l’anima è in tutto ciò che è cosi come è

Leggo moltissimi blog, tutti belli e nutrienti, ognuno aggiunge un frammento al già ricco caleidoscopio di cui sono composto e mi porta ad altezze vertiginose e allo stesso tempo mi radica profondamente alla terra. Mi pesa e mi stanca dover continuamente ripetere che certi cibi non andrebbero mangiati, certi programmi non andrebbero guardati e certe discussioni non andrebbe fatte, ma lo farò ogni volta perché non posso fare a meno di constatare che le persone rimangono sempre le stesse anche quando credono d aver capito qualcosa, per la semplice ragione che continuano a fare le stesse cose, mangiare gli stessi cibi parlare delle stesse cose, ancora e ancora…le parole d’ordine sono:

SILENZIO, POCO CIBO E VEGETALE, NATURA E PACE CAMMINARE NON CORRERE COME DANNATI…MEDITARE E PREGARE E GUARDARE BENE CHE L’INTESTINO SIA SEMRPE VUOTO E PULITO PERCHè è LI CHE SI ANNIDANO GERMI E PARASSITI CHE SONO POI GLI STESSI CHE NUTRONO I NOSTRI VECCHI E STANCHI PENSIERI DI SEMPRE…Ciò che è nel corpo é poi nella mente e nel cuore e quindi nell’anima, perché il corpo è la casa dell’anima, se è sporco e intasato la nostra anima lo sarà altrettanto….in una casa sporca ogni preghiera è vana perché l’energia frequenza è troppo bassa…

Pregare vuol semplicemente dire creare quello spazio dentro di noi che ci permette di entrare in comunione con energie – frequenze molto alte che chiamiamo angeli o entità di luce…QUELLO SPAZIO E TUTTO!!! PIÙ E’ VUOTO E PULTI PIU COSE CI VERRANO RIVELATE…

Annunci
Eckhart Tolle · Quarta Dimensione · Risveglio · Spiritualità.

Eckhart Tolle

foto

Per chi si interessa di crescita personale, di cammini spirituali,  Eckhart Tolle è un passaggio quasi obbligato, il suo libro il potere di adesso è un testo fondamentale. Io non l’ho mai incontrato, ma lessi questo libro alcuni anni fa a New York e mi ha segnato profondamente. Oggi Eckhard Tolle ha messo un “mi piace” a un mio post su Instagram.Per vederlo vai sotto contatti in fondo alla pagina. Il testo è in inglese e dice

Non sentirai più di ME, la voce che cercavi sarà quella della tua anima.

ME sta per Dio, o quello che per ognuno di noi può rappresentare, la verità, la vita, il cammino ad un certo punto questa guida, questa luce spariranno, quella voce che abbiamo assiduamente cercato non ci sarà più solo allora udiremo il canto, le parole della nostra stessa anima. Dio deve morire in noi, perché la sua voce diventa la nostra.

 

Amore · Anime · autoconsapevolezza · come crei la tua realtà · crescita personale · Ferite dell'Anima · Natura · Quarta Dimensione · Spiritualità. · Uomo · Vita

Guarire le ferite

Solo noi possiamo guarire le nostre ferite. Nessuno può farlo per noi, nessun può darci ciò che non siamo in grado di dare a noi stessi. Se pensiamo di meritare di più dalla Vita, significa che non siamo in grado dai dare a noi stessi il valore che vogliamo, allora lo pretendiamo dagli altri, da un fuori generico che chiamiamo vita, fortuna, dio o quant’altro. Ma dal momento che tutto ciò che viviamo siamo noi stessi a generarlo, se quello che ci torna non ci piace significa solo che stimo generando pensieri e sentimenti discordanti e di non amore, di non valore. Questi sentimenti nascono dalle nostre stesse ferite che non riusciamo ad integrare e che anzi continuiamo a credere che debbano essere risolte, elaborate, superate. C’è un gran da fare in giro di gente che corre da un seminario all’altro, da un “Maestro” all’altro, da un libro all’altro senza mai trovare la pace in sé, perché questa pace nasce solo quando TUTTO di noi è accolto, accettato e AMATO incondizionatamente. MA è difficile lasciar andare l’idea folle che dobbiamo migliorarci, dobbiamo diventare più spirituali, dobbiamo essere più capaci di esprime l’amore cristico o angelico o divino o incondizionato. NON DOBBIAMO NIENTE!!!  E prima la smettiamo di pretendere di essere altro da ciò che siamo, prima ameremo noi stessi per quello che siamo. Io non esprimo l’Amore Cristico perché questo è una specie di SUPER AMORE  da distribuire in dolci pillole che confortano le anime perse e disperate,  IO SONO IL CRISTO STESSO, dal momento che vivo la mia specifica natura. La mia specifica natura è come quella di una pianta o di un’animale, un larice è un larice e un cane è un cane. La Natura è l’espressione perfetta del divino, l’uomo al contrario è l’espressione di se stesso, delle sue scelte o non scelte e ridiventa divino quando ritrova se stesso, quando l’ombra che lo tormenta e disturba torna a far parte della Luce, dell’ESSERE CHE E’ COSI COME E.

anima · Illuminazione · Quarta Dimensione · Risveglio · Spiritualità.

Esserci è la sola cosa che conta.

Il presente è la sola cosa vera, è la sola realtà. Nel presente c’è la manifestazione dell’ Universo Intero, nell’ attimo c’ è l’ Essenza della vita stessa e la nostra. Il qui e ora è una dimensione che non finisce mai, la sua profondità è senza limiti. Pensi di essere presente, poi scopri che puoi esserlo con un’intensità ancora maggiore. Questa intensità, questa ricchezza può crescere all’infinito, perché  nell’attimo si condensano tutte le possibilità, tutte le manifestazioni, tutti i canti, ogni cosa è viva sono nell’ Attimo del suo stesso svolgersi.

Quando incontri nello sguardo dell’altro una persona presente con tutta se stessa in quel luogo e in quel momento, vivi un’esperienza che trascende la materia, il corpo, il mondo, perché quell’attimo è uno spiraglio tra la dimensione materiale e quella spirituale, eterna e illimitata. Ma ahimè avviene tanto raramente come il passaggio di una cometa, perché le nostre menti sono costantemente perse nel passato-futuro, ricordo-progetto, aspettativa-pentimento, ecc. ecc. ecc.

E meditare non basta, non basta lo yoga, non basta nessuna tecnica, perché non è una questione di sapere come si fa, ma di consapevolezza della propria vera natura, divina e immortale. E’ quando ristabilisco il contatto con la mia Anima, che è sempre e solo nel presente , non conosce né passato, né futuro, allora non devo fare niente per esserci, perché ci sono e basta.

L’ Anima può solo esserci. Per se stessa, per gli altri, per la Vita.

Esserci è il regalo più grande che puoi fare a te stesso e al Mondo. Dal momento che si avvicina Natale, mi auguro che ognuno si faccia questo meraviglioso regalo di esserci e basta, senza pretese, aspettative, proiezioni, ansie, solo esserci, adesso, senza ieri, né domani, solo adesso, adesso, adesso…

Dio · Illuminazione · Quarta Dimensione

L’ Estate amorosa.

Ho passato l’estate a scrivere e non mi sono accorto quando faceva bello e quando faceva brutto, ma a quanto pare faceva quasi sempre brutto e non me ne sono accorto, è meraviglioso, essere così assorti in quello che si fa e si ama da perdere la nozione del tempo sia meteorologico sia dei giorni e quasi dei mesi: infatti mi rendo conto che ci si avvicina già a settembre. Io ho bisogno di due cose: il mio mac per scrivere e una donna da amare, nient’altro. Mangio pochissimo e non ho alcun interesse per il cibo, lavoro quasi sempre e mi fermo solo per far riposare gli occhi e le braccia. Io non credo in Dio, al diavolo ogni Dio che non sia IO ma mi piace la parola, esprime il mio incontro con la Coscienza della Vita, quando entro in Lei, questa è la parola che attraversa come un fulmine la mia mente e il mio cuore e la mia pancia, nell’orgasmo cosmico io dico: Dio Io ti Amo, non mi metto a Filosofeggiare o a disquisire sui termini che uso e che tu usi. Quando faccio l’amore voglio l’estasi non capire cosa faccio o cosa fai tu mia cara, io ti amo e amo soltanto non ho altro canto. Io non ho parole ma se me le chiedi, se vuoi che riassuma in poche parole questo Incontro Sublime con la mia Coscienza che è è la Coscienza Universale, le parole potrebbero suonare più o meno così: Dio io Godo, godo infinitamente nell’amarti e nel sentirmi avvolto nel Tuo Amore. Il mio Dio è questo Incontro, questo innamoramento perpetuo, è un Dio di libertà e amore assoluti, il mio Dio sono IO, IO sono DIO. Trova il tuo e dagli il nome che vuoi, io non faccio l’amore con il dizionario in mano, se mi attraversa la parola Dio la dico altrimenti non dico niente, godo anche in silenzio.

Quarta Dimensione

Entrare nella quarta dimensione.

Molte persone sono sorprese e sconcertate dei cambiamenti avvenuti negli ultimi 20 anni, ma quello che la maggior parte di persone vede è solo il progresso tecnologico, scientifico, i più non vedono che anche sul piano Umano stanno avvedendo cambiamenti radicali. In un futuro vicino le cose andranno ancora più in fretta su tutti i piani, tecnologico, scientifico, spirituale, umano. Chi non sarà in grado di tenere il passo verrà lasciato indietro, non senza dolore da parte delle stesse forze che operano per il cambiamento. Queste forze sono all’opera da più di duemila anni, quindi non ci sono scuse per chi rimane indietro, non c’è niente di nuovo nel messaggio che centinaia  e migliaia di altre persone stanno trasmettendo in questo momento al Mondo. Il messaggio è questo: La quarta dimensione è quella del Cuore, lascia il tuo Ego ed entra nel tuo Cuore, ogni volta che sei in una dimensione dualistica: bello/brutto, giusto/sbagliato, vero/falso sei nell’Ego, quando al contrario percepisci come una cosa chiara che ogni cosa è l’espressione stessa dell’Amore, sei nel cuore.