malattia · salute · Vecchiaia

Invecchiare

Invecchiare è un processo naturale solo fino ad un certo punto: Non è per niente naturale che invecchiando ci si ammali e in genere le proprie facoltà mentali deteriorano. Potenzialmente siamo fatti per vivere fino alla fine dei nostro giorni in perfetta salute, e alcune popolazioni sparse per il mondo sia in Asia che in Sud America sono una prova vivente: gli Hunza del Pakistan, oppure i Centenari di Vilcabamba in Ecuador. In queste popolazioni la malattia praticamente non esiste ( anche perché non ci sono i medici, o forse proprio per questo ).

Quello che invece è vero è che invecchiando tutti i nodi vengono al pettine: la vecchiaia è il riassunto della nostra vita; tutto ciò che abbiamo trascurato si ripresenta, tutto ciò che abbiamo consumato in eccesso ( non parlo solo di cibo ) inizia a pesare sulla salute. La ragione per cui alcune malattie diventano croniche è solo dovuto al fatto che abbiamo aspettato troppo per occuparci di noi stessi, c’era il lavoro, la famiglia, i viaggi, i molti impegni, le cene, etc.  La malattia non ha niente a che fare con l’età, ma ha molto a che fare con le molte negligenze della giovinezza e della vita adulta.

Purtroppo l’idea che invecchiando per forza compaiono dei malanni è una delle tante convinzioni  perverse della nostra società iper medicalizzata. La verità è che in buona parte è solo una credenza, una credenza che ci nuoce inoltre ma che preferiamo comunque alla Verità. In genere noi preferiamo tutto alla Verità, anche quando ci fa male, perché niente ci fa più male del guardarci allo specchio ed essere onesti e sinceri con se stessi. Se ci guardassimo dentro senza pregiudizi e false credenze dovremmo fare molta pulizia nelle nostre anime e allora anche ogni malattia sparirebbe perché altro non è che il riflesso delle nostre Anime stanche, stanche di non essere ascoltate e amate.

È per questo che invecchiando compaiono molto malanni, perché invece di avvicinarci di più alla nostra Anima ce ne allontaniamo. Se invece ascoltassimo il nostro corpo sin da subito e non rimandassimo all’infinito l’appuntamento con noi stessi vivremmo sani e felici fino all’ultimo giorno indipendentemente dall’eredità genetica. La struttura genetica può infatti essere cambiata e non dico attraverso provette e laboratori ma solo attraverso alcune pratiche spirituali accessibili a tutti.

Annunci
malattia · male · Risveglio · salute

Il valore della Credenza ( La vera Fede )

Io credo al 100% che la malattia non esiste, lo dico: la malattia non esiste. La maggior parte delle persone risponde a questa mia affermazione d’impulso, dice: non è vero, il mondo è pieno di gente malata, se la malattia non esistesse non ci sarebbero né medici né ospedali, altri rispondono che ci credo solo io, che la realtà e la scienza dicono  il contrario, oppure come mai se la malattia non esiste ho questo terribile mal di testa, mi sono rotto la gamba o peggio ho avuto un tumore, o peggio ancora quel bambino è morto? La mia affermazione ha un errore intrinseco che consiste nell’esprimere un concetto negativo – malattia- poi una negazione – che il subcoscio non legge, infine un affermazione – esiste- che va contro ogni logica ed evidenza. Quindi dico IO SONO SANO AL 100% e ogni persona che vuole essere sana al 100% può esserlo.  Purtroppo la risposta è la stessa, negazione, diffidenza, scetticismo, criticismo, o la classica frase che annula ogni cosa, è impossibile! etc Anche se esprimo lo stesso concetto in modo positivo al massimo mi sento dire beato te, sei fortunato, o altre frasi simile sensa senso ( la fortuna  c’entra come i cavoli a merenda ) . Perchè nessuno di voi mi chiede ( in verità qualcuno lo fa grazie al cielo ) primo come faccio ad essere sempre sano 365 giorni all’anno, ad evitare malattia ed incidenti, comprese le banali influenze che ( non sono parole mie ) sono inevitabili ( idiozie belle e buone!!! ) ma la domanda ancora più bella e intelligente da fare sarebbe come ho fatto a costuirmi una convinzione cosi salda come la roccia da farmi evitare malattia ed incidenti???  Perchè la vera risposta sta in questa domanda a cui risponderò quando qualcuno di voi me la farà! La domanda contiene già la risposta ma formularla e sentire la risposta aiuta a predere coscienza di qualcosa che ti sfugge, perchè è quella cosa che  non vedi o non vuoi vedere che ti fa credere alla malattia e a tutte le bugie che ci racconta la scienza medica!!

Vi aspetto!

Guarigione · luce · malattia · Medico di se stessi · Risveglio

Il paradosso della malattia

La malattia nasconde sempre qualcosa, la malattia è una costruzione del malato per non vedere quella cosa. Se una persona viene da me gli mostro ciò che nasconde! La persona non è contenta per niente, pensava di venire da me, come da qualsiasi altro, per essere ascolata, cioè per condividere la costruzione della sua malattia e ricevere attenzione, compassione forse perfino amore. Ma io sono un guaritore, non mi interessa se la persona vuole o non vuole guarire, se viene da me io la guarisco: cioè gli mostro come costruisce la sua malattia per nascondere la vera causa del suo malessere, del suo disagio.

Ecco perchè l’industria della malattia fattura miliardi, perchè i malati vogliono qualcuno, qualcosa che tamponi la malattia, che li faccia star meglio senza guarirli del tutto, perchè guarire vuol dire diventare coscienti della propria menzogna, delle stronzate che ci raccontiamo, pur di non vedere la verità di noi stessi. Purtroppo è cosi, quindi miei cari malati, se davvero volete guarire, fatevi coraggio e spogliatevi delle vostre stesse menzogne; la malattia non esiste, non può esisitere in un’anima luminosa che riflette la luce del Divino in sè. Se siete in Dio, cioè nella vostra stessa Essenza non potete essere malati, è letteralmente impossibile. Non potete essere nella Luce e avere in voi germi, batteri e virus e  tumori e non so quale altra diavoleria la medicina inventa, perchè la Luce, cioè l’Essenza di cui ogni Anima è fatta non lascia spazio al buio, se c’è buio in voi è perchè vi chiudete in voi stessi e non lasciate che la Luce penetri in voi e vi guarisca. Se siete malati, siete i soli responsabili dei vostri malanni, se volete guarire, la Luce è sempre li per voi.

Mathias

P:S Grazie a chi è malato, é grazie a voi che ho visto con chiarezza questa semplice verità!!!! Sono stato malato anche io, molto malato, quindi so di cosa parlo. Le dinamiche, i giochi di ruolo, la vittima sono uguali per tutti. Non voglio offendere o mancare di rispetto a nessuno, ma voglio, questo si, aiutare a guarire chi davvero vuole guarire, chi preferisce fare il malato invece ahimé meglio se continua ad andare dai medici…

malattia · male · medicina · Medico di se stessi · mente · Morte · spiritualità · Spiritualità.

Il corpo e l’anima

Ogni disagio ( non a proprio agio ) del corpo manifesta un disagio dell’Anima. Le parole dicono già loro dove sta il problema, la malattia è un essere non a proprio agio o nel proprio corpo o in una determinata  situazione o con un compagno o compagna sbagliati etc. ( lavoro, dieta, ogni cosa che ci riguarda…) Da un disagio, cioè da un ambiente non in sintonia con la nostra Anima, nasce una malattia, dal mal di testa alla leucemia, cioè da cose non gravissime a malattie letali, ma l’origine è la stessa: Il disagio: La malattia grave è l’ultimo stadio di una vita passata ad ignorare questo disagio. Malgrado ciò si può ancora guarire se lo si vuole, se si muore significa che non lo si vuole, che l’anima cioè è troppo stanca, troppo stufa, troppo nauseata dalla situazione che noi stessi abbiamo creato, per cambiarla, la sola soluzione che vede è lasciarla definitivamente. Malattie che hanno a che fare con il sangue sono direttamente legate all’anima, perché l’anima è nel sangue ( quindi fareste meglio ad evitare sia di donarlo che di riceverlo, o di mangiare carne al sangue…) Non avete idea dei casini che create dentro di voi, quelli sul piano fisico sono quelli meno gravi, sul piano animico ( dell’Anima ) create delle situazioni molto aggrovigliate che poi solo voi potete districare con molto molto lavoro ( e vite ). Corpo e anima sono un tutt’uno, non sono separate finché siamo in vita. Il corpo riflette solo e soltanto il disagio dell’anima. Guarire significa ritrovarsi a proprio agio, godere cioè di ciò che stiamo vivendo, e modificare quelle situazioni che al contrario non ci fanno godere della Vita, ricordando che qualsiasi situazione stiamo vivendo l’abbiamo creata noi e cosi come l’abbiamo creata la possiamo modificare. Se una cosa non ci fa star bene non c’è nessuna ragione per cui dobbiamo viverla, allontaniamoci da essa, subito anche se cosi agendo sembriamo maleducati, indifferenti od egoisti, onestamente chi se ne frega!!! Meglio state meglio sta il mondo e chi vi sta attorno, chi vi giudica lo fa solo per riportarvi nel loro campo energetico e nutrirsi della vostra energia facendovi ammalare. Ognuno di noi è il solo custode di se stesso: amarsi significa rispettare ciò che siamo cosi come siamo, l’opinione degli altri è spazzatura e la spazzatura va buttata via altrimenti vi ammalate voi.

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

malattia · medicina · Medico di se stessi

Sulla scienza…

Con la scusa della scientificità si mettono a tacere altre teorie, se poi per sbaglio a causa di una di queste teorie un persona muore si grida allo scandalo…il fine è uno solo legittimare una sola teoria quella medico scientifica

Principali cause di morte in America
Negli Stati Uniti d’America, la prima causa di morte sono le malattie cardiovascolari, la seconda i tumori e la terza sono gli errori dei medici (si prescrivono farmaci tossici, si sbagliano le diagnosi e le operazioni).

( In Europa i valori sono simili )

Purtroppo questa stessa medicina che grida allo scandalo è la terza causa di morte dopo  malattie cardiovascolari ( facilmente guaribili e curabili con il digiuno, quindi anche di queste malattie e la conseguente morte la medicina ufficiale è responsabile ) e la stessa cosa vale anche per i tumori

La medicina è come la chiesa durante l’inquisizione e la caccia alle streghe, si voleva distruggere il Potere degli individui e sopratutto il Potere di Sciamani e Sciamane che dalla chiesa venivano chiamate streghe e bruciate vive, si volava allora come oggi distruggere il Potere personale che ognuno di noi ha e lo si fa ieri come oggi attraverso il peggior veleno che esista al mondo la Paura. Ma questo è vero, sei hai paura, il tuo Potere personale si volatizza e diventi schiavo e vittima della medicina e di altre forme di potere politico, economico sociale…

COPERTINA_DIGIUNO-FINALE

http://it.blurb.com/ebooks/584072-digiunare

A questo serve il digiuno più di ogni altra cosa al mondo, a mantenere il tuo Potere personale senza del quale non c’è nessuna crescita spirituale, perché la crescita dell’Anima passa attraverso la presa di Coscienza di cui il corpo fisico è lo strumento principale. Mens sana in corpore sano

… La consapevolezza che si unisce all’anima, riporta i ricordi dell’anima e la sua saggezza, solo quando il corpo fisico è in equilibrio. Occorre portare il fisico nell’equilibrio un passo alla volta, prepararlo e renderlo predisposto a ricevere le nuove frequenze a voi note. Ciò che mangiate vi permette o meno di raggiungere queste frequenze. Non vi sono altre vie…oltre al cibo, occorre mettersi in silenzio, alla ricerca della voce dell’anima, l’unica che conosce la via…La Fede non è un pensiero, ma un atto creativo, uno stato d’anima che va oltre la dualità. Abbiamo detto che nel terzo chakra avete la potenza di creare la Fiamma della Resurrezione. Questa nasce quando si introduce meno ciboL’organismo umano è come una macchina molto intelligente, ma solo se la mente resta in disparte, solo se la consapevolezza si risveglia grazie all’energia Kundalini. Più l’intestino lavora, più la Kundalini fa fatica a risvegliarsi. Occorre porre attenzione che la paura genera paura. La paura che i pensieri nutrono nell’intestino, richiama un cibo che genera altra paura. Solo una mente calma può percepire le necessità dell’anima. Il corpo parla da se e l’anima conosce il proprio corpo, quando le paure sono trasmutate in amore. (semistellari.blogspot.ch)

 

Guarigione · Guarire · malattia · male · medicina · Medico di se stessi

Se sei malato, sei un bugiardo..

La malattia è una menzogna, pertanto se sei malato ti stai raccontando una bugia. Non prendertela se sono cosi diretto, cerca invece di capire 1- che bugia ti stai raccontando 2. perché, ma sopratutto 3- che cosa ci guadagni o cerchi di guadagnarci: amore, affetto, attenzione, compassione, cura, etc, etc.  Quando parli di qualcosa che ti fa male stai portando l’attenzione a una parte per distoglierla dal tutto ( l’Anima ) ti fa male la gamba, la pancia, ed ecco che tutta l’energia fluisce li, smetti di respirare, ti irrigidisci e sembra che niente esista oltre al tuo male. Quel male è solo un segnale, niente di più niente di meno, un segnale per dirti che stai mentendo a te stesso e che è ora di tornare al tuo Sé, cioè alla tua interezza e non solo al tuo Ego. La malattia è il campo da gioco dell’Ego, o meglio l’Ego ci ricama su, ci parla, ne fa un discorso che poi diventa un tratto della personalità e diventa cronico. Cronico vuol solo dire che non hai mai ascoltato l’Anima, cercato di capire che cosa ti stesse dicendo e hai lasciato che l’Ego ricamasse attorno a quel messaggio, diventando un male incurabile. Prima o poi devi tornare all’Anima, perché è la tua Essenza, se ci vai da solo il cammino è sereno e felice, altrimenti la malattia ti costringe a farlo e non può fare altrimenti. Quando ti fa male qualcosa, grave o meno che sia, fermati ascoltati prenditi il tempo di capire, ci possono volere ore, giorni o settimane e mesi prima che comprendi ( che prendi in te, che fai tuo che smetti di escludere , …) ma an che anni, o una vita intera o più vite, ma siamo qui per questo, per diventare INTERI, INTEGRI, VERI, DIVINI, MAGICI, ANGELI…. non è un cammino meraviglioso?

Devi solo pensare a che cosa è la Vita!! Sforzati di capire che cosa è la Vita? Se comprendi che cosa è la Vita, non devi temere nulla: ne malattie, né terroristi, né idioti, né virus o batteri, né discorsi accademici più velenosi del più velenoso morso di un serpente, torna alla tua Essenza di Luce e Amore, questa è la chiave, tutto il resto sono bugie per ingannarti e continuare a fatti lavorare e stressate e ammalare per un sistema malato già di per Sé. Svegliati amica/o mio, questo è il tempo, ci sono energie meravigliose fresche nell’aria che ti aiutanno in questo cammino, sono li per tutti, sono gratis, predile integrale e svegliati e smettila di raccontarti bugie…

Cin amore, Mathias

Amore · anima · malattia · Spiritualità.

Il costo della Malattia di una società malata

La malattia dell’individuo riflette sempre e in parte quella della società in cui vive e viceversa, anche se è individuale, molti malati prendono su di sé il male collettivo e lo somatizzano, sopratutto le malattie mentali, le persone pazze sono relativamente poche ma portano il peso di tutte le altre; sono gli anelli deboli della catena; ma la stessa cosa vale per malattie come i tumori, etc. Questo sistema, che è davvero un sistema malato, perché non solo non guarisce ma alimenta la malattia, costa alla sola Svizzera 70 miliardi all’anno, per darvi un paragone per l’agricoltura ne vengono spesi 5. Al di là della cifra esorbitante, il vero male sta che le persone malate aumentano, la malattia aumenta e non potrebbe essere altrimenti, visto che viene aumentata e nutrita, da una parte da tutta la catena medico-sanitaria-assicurativa-farmaceutica e dall’altra dall’incapacità dei medici stessi di capire il significato della malattia e poi eventualmente guarirla.

La comprensione della malattia nella nostra società è pari a 0, l’esatto contrario delle spese che sono pari a 70.000.000.000, cioè dieci 0. Non sto dicendo che la capacità di guarire è uguale a 0, perché molte malattie vengono guarite si ma non capite, cosi che prendono altri organi e si manifestano in altri modi, mesi o anni dopo. In pratica l’energia malata viene  fermata come una diga ferma l’acqua per un po, poi da qualche parte deve defluire. Questa operazione da tappa buchi costa 70 miliardi. Miliardi spesi solo per rimandare, spostare senza mai risolvere. Perché si agisce cosi? Unicamente per il profitto, per nessun altra ragione, naturalmente per la grande ignoranza della maggior parte della popolazione, che permette a questo sistema di funzionare, così come una volta si permetteva e re e regine di condurre una vita sfarzosa, grazie alla miseria dei più. Questa situazione è identica oggi, solo che oggi anche l’ultimo degli ultimi ha una televisione che gli permette di illudersi di aver una vita migliore.

Il malato è convinto di avere qualcosa, in verità il più delle volte non ha niente, ma la malattia diventa il catalizzatore di tutti i fenomeni, sociali, spirituali, economici, psicologici, educativi, etc. Una madre che non accetta l’omosessualità del figlio svilupperà tutta una serie di malattie che verrano diagnosticate come tali, ma che hanno una sola causa: la non accettazione, la non integrazione, la non elaborazione. La stessa cosa vale per tutte le malattie e per tutti i malati, ogni malattia esprime un disagio, un disagio esprime l’incapacità di gestire alcuni aspetti della vita, lavorativi, relazionali, etc E’ su questa incapacità che bisogna lavorare e su nient’altro, questa incapacità è connaturata all’uomo, fa parte del suo sviluppo e l’uomo evolve tanto più la comprende. Non è un processo veloce e facile, ci vuole tempo, ci vuole AMORE, ci vuole attenzione, da parte dell’altro, di chi guarisce e naturalmente da parte di chi vuole guarire. Il guarire è un processo, guarire vuole dire letteralmente illuminarsi, quindi chi non è illuminato è malato in qualche modo, nel senso che sola la piena comprensione di Sè regala la salute nel suo senso pieno: espressione di gioia e amore con tutto il corpo e l’anima.