luce · ombra · Risveglio · spiritualità · verità

Luci e ombre

Natale è la festa della luce, ma ci dimentichiamo che nasce nel momento più buio dell’anno. E’ questo il senso del natale, che nel momento più buio la Luce rinasce…la stessa cosa vale per noi. Non troviamo in noi la Luce negando l’ombra, quando neghiamo l’ombra diventiamo l’ombra di noi stessi, ci illudiamo di avere trovato o di vivere nella luce perchè neghiamo l’ombra. Al contrario diventiamo Luce quando siamo capaci di scendere negli abissi bui della nostra Anima. Il cammino verso Dio non è dalla Terra al Cielo, ma è un cammino dentro noi stessi, un lungo tunnel buio alla fine del quale ( forse ) ritroviano la nostra Essenza fatta di luce e ombra. Divento divino quando l’ombra è perfettamente integrata e danza con la luce, ma non intellettualemente, dentro ogni cellula del proprio corpo!!! Chi vede in me la Luce  rimane incantato, poi vede l’ombra e mi attacca, mi critica, mi denigra!! Succede, fa parte del mio lavoro…Posso fare qualcosa ? Assolutametne no! Anche questa è l’ombra e io l’acceto, di più, sorrido…fa parte del gioco, il gioco va avanti e chi non integra la propria ombra ( che proietta su du me ) rimane indietro…Io vado avanti, gioioso, baldanzoso, innamorato e infinitamente amato!!!

BUON NATALE DI LUCE E OMBRA!!!

Annunci
Guarigione · luce · malattia · Medico di se stessi · Risveglio

Il paradosso della malattia

La malattia nasconde sempre qualcosa, la malattia è una costruzione del malato per non vedere quella cosa. Se una persona viene da me gli mostro ciò che nasconde! La persona non è contenta per niente, pensava di venire da me, come da qualsiasi altro, per essere ascolata, cioè per condividere la costruzione della sua malattia e ricevere attenzione, compassione forse perfino amore. Ma io sono un guaritore, non mi interessa se la persona vuole o non vuole guarire, se viene da me io la guarisco: cioè gli mostro come costruisce la sua malattia per nascondere la vera causa del suo malessere, del suo disagio.

Ecco perchè l’industria della malattia fattura miliardi, perchè i malati vogliono qualcuno, qualcosa che tamponi la malattia, che li faccia star meglio senza guarirli del tutto, perchè guarire vuol dire diventare coscienti della propria menzogna, delle stronzate che ci raccontiamo, pur di non vedere la verità di noi stessi. Purtroppo è cosi, quindi miei cari malati, se davvero volete guarire, fatevi coraggio e spogliatevi delle vostre stesse menzogne; la malattia non esiste, non può esisitere in un’anima luminosa che riflette la luce del Divino in sè. Se siete in Dio, cioè nella vostra stessa Essenza non potete essere malati, è letteralmente impossibile. Non potete essere nella Luce e avere in voi germi, batteri e virus e  tumori e non so quale altra diavoleria la medicina inventa, perchè la Luce, cioè l’Essenza di cui ogni Anima è fatta non lascia spazio al buio, se c’è buio in voi è perchè vi chiudete in voi stessi e non lasciate che la Luce penetri in voi e vi guarisca. Se siete malati, siete i soli responsabili dei vostri malanni, se volete guarire, la Luce è sempre li per voi.

Mathias

P:S Grazie a chi è malato, é grazie a voi che ho visto con chiarezza questa semplice verità!!!! Sono stato malato anche io, molto malato, quindi so di cosa parlo. Le dinamiche, i giochi di ruolo, la vittima sono uguali per tutti. Non voglio offendere o mancare di rispetto a nessuno, ma voglio, questo si, aiutare a guarire chi davvero vuole guarire, chi preferisce fare il malato invece ahimé meglio se continua ad andare dai medici…

Amore · Illuminazione · luce · Spirito

Cosa centra il Cristo con tutto questo?

Il Cristo è il centro, ogni altra cosa gli ruota attorno come i pianeti attorno al Sole, la Coscienza Critica è il nostro Sole interiore, quando lo tocchiamo veniamo trasformati e la nostra coscienza raggiunge frequenze che la mente non riesce nemmeno ad immaginare..ognuno di noi su questa terra può entrare in contatto con questa coscienza e l’unica cosa richiesta è l’AMORE. Non studi universitari, conoscenze enciclopediche, esercizi yoghici astrusi. Questa coscienza non solo non appartiene alla chiesa, ma la chiesa né è del tutto ignara ( oggi, in passato qualcuno ne era cosciente ). Per molti è difficile avvicinarsi a questo sole, perché non riescono a liberarsi dei retaggi religiosi, per altri semplicemente è un concetto lontano ed estraneo. La storia di Gesù non solo non ci avvicina, ma ci allontana, perché il Gesù della chiesa è una creazione grottesca, rispetto alla coscienza che Gesù come uomo ha incarnato sulla terra. Quando lavoro io divento un canale di questa energia, coscienza, la mia di Mathias non viene messa da parte ma entra in questa infinitamente più ampia che mi rende capace di leggere l’Anima della persona che ho difronte, perché come anime siamo tutti nello stesso campo energetico…non separati dal corpo e dalla mente. Svegliarsi il mattino e sapere nella carne di essere parte di questa coscienza ti permette di essere pura Luce qui e ora su questa terra straziata da dolore…dove le coscienze degli uomini sono ad un livello non di poco superiore a quello animale, ma inferiore…ognuno di noi può diventare un faro in questa notte, una stella in questo cielo oscuro e capovolto, quindi il viaggio dell’anima non è solo un fattore individuale, ma qualcosa che tocca l’universo intero nel suo insieme…quando sei luce, lo sei per tutta la galassie di cui facciamo parte…lavorate solo sulla vostra luce e non date la vostra attenzione, energia alle forze oscure, perché cosi facendo le alimentate solo…e sono già sovralimentate, sono come mostri dalle mille teste che però vengono disintegrate dalla forza di luce a amore del Cristo… Amen e buona giornata!!

Amore · digiuno · luce · verità

Voler capire…

Quando vuoi capire sei nell’Ego, nella tua minuscola personalità che credi sia tutto e invece non è quasi niente. Finché vuoi capire occupi quello spazio che il cuore ha bisogno per accogliere. Quando sai accogliere l’Amore allora non hai più bisogno di capire, ma siccome non sei capace, perché per accogliere l’Amore bisogna essere vuoti, completamente vuoti, riempi quello spazio con un mucchio di idiozie…per questo l’Amore non penetra in te ( la metafora è sessuale ma ci sta…) Non c’è niente da capire, non raggiungi l’orgasmo per capisci, ma perché ti lasci andare, con l’Amore è la stessa cosa…diventi una sola cosa con l’Amore quando lasci che occupi tutto ciò che sei e perché ciò avvenga devi liberare la tua mente, il tuo cuore e soprattutto il tuo corpo di tutte le idiozie che hai ereditato…siamo tutti, chi più chi meno, pieni di M..( spesso anche fisicamente, nel senso che i nostri intestini non si liberano completamente…

E’ tutto qui… .liberasi di tutto e lasciare che l’Amore compenetri ogni nostra cellula di Luce….

anima · dolore · Illuminazione · luce · Senza categoria

Lasciar andare

La cosa più dolorosa nella Vita è lasciar andare, eppure quando non lo facciamo rendiamo anche ciò che è stato meraviglioso; squallido. Detto questo, rimane la cosa più difficile da fare. Ci aggrappiamo alle cose, alle persone, alla vita perché le amiamo, dunque cosa c’ è di sbagliato ? Niente, è solo che la Vita non conosce pause, va sempre avanti e presenta sempre nuove opportunità. Una delle conquiste del crescere, almeno per me, è proprio questa: che una cosa che una volta mi bloccava per anni, adesso me ne libero in poche settimane, a volte giorni. Suona un po cinico, ma se guardate con me la Vita, non potrete che concordare, niente rimane, tutto muta, il fiume non passa mai due volte dallo stesso punto ( Eraclito ) E’ l ‘ Amore stesso che muta in continuazione assumendo sempre nuove forme. Lasciar andare in fretta significa riconoscere il valore di quell’esperienza, perdonare chi ci ha feriti e buttarsi gioiosi nella prossima esperienza che ci aspetta dietro l’angolo.