Amore · Anima gemella · Anime · Cuore · Love

Sull’Amore

Non riceviamo sempre ciò che diamo perché a volte il nostro amore va dove vuole, come il polline, decide il vento, non il fiore. Altre riceviamo più di quel che diamo, ma l’amore non si pesa sulla bilancia. Non siamo noi che amiamo e siamo amati, siamo semplici strumenti dell’Amore stesso. E’ l’amore che ci suona e non siamo noi a suonare la canzone che vogliamo. Ma una cosa è certo tutto l’amore che diamo crea sempre gioia in qualche angolo del cuore di qualcuno, in qualche angolo buio dell’Universo ma non è detto che vediamo quella Luce, ma quella Luce certamente splende. L’Amore è per quella Luce, non per noi. Noi siamo sempre gli strumenti di  qualcosa di più grande, un qualcosa che non sempre comprendiamo e meno ancora vediamo,a volte non vediano niente e invece sono cresciute molte cose, sono cambiate le strutture della nostra Anima, ma non sempre ce ne accorgiamo. I cambiamenti più significativi sono spesso invisibili, nell’amore avvengono sempre scambi importanti, l’amore vive solo nello scambio, nell’incontro non in me, non nell’altro e in mezzo che tutto si crea e quella cosa può trasformarci o rattristarci, ma quella cosa in sé è la stessa per entambe. Sull’amore non si può dire niente, sia chiaro, sbaglieremo sempre e comunque, ma la tentazione è cosi grande che inevitabilemente si cede, le parole diventano degli appigli che forse a volte manchiamo, forse serviranno ad altri, ogni cosa in ogni caso rimane. Ma sia che sbagliamo o falliamo cresciamo comunque e sempre nell’Amore, perchè non possiamo crescere in nient’altro, ecco che davanti a cosi tanta Bellezza Dio stesso si fa da parte, sorpreso che quella creatura debole e imperfetta sia talvolta capace di espressioni cosi belle.

Annunci
Anime · Ascensione · Cristo · Cuore · Spirito · Spiritualità.

Discussioni di carattere spirituale

Ci sono troppe discussioni in giro, sui social media che invece di portare chiarezza, aumentano la confusione e la paura, l’ultima cosa di cui noi come anime abbiamo bisogno. E’ inutile e dannoso starsi a chiedere che cosa è giusto fare e che cosa no, perché questa risposta ognuna se la deve dare nel silenzio ascoltando il proprio cuore…non perché qualcuno ha detto che è cosi, perché è scritto da qualche parte…il senso di un cammino di crescita è l’aumentata fiducia nel proprio sentire, nient’altro, più dipendo da fonti esterne meno maturo sono, più confido in me più sono maturo…nella solitudine e nell’ascolto ci connettiamo con la dimensione dello spirito e qui di qualche guida invece abbiamo bisogno, perché questa dimensione non è caotica tanto quanto la nostra realtà, ma di più!! Quello che nella realtà ha un potere tutto sommato limitato, nella dimensione dello spirito ha un potere molto più grande. Io mi sono sempre e solo ancorato al Cristo, mi rivolgo a Lui con queste parole…chiedo alla forza di Luce e Amore del Cristo di portare chiarezza nella mia mente, pace nel mio cuore e rendermi vigile e attento e capace di riconoscere il vero dal falso…ma le parole ognuno deve trovarle in se stesso e se il Cristo lo sentiamo lontano e distante non servono a nulla. Ciò che dal potere a queste parole è il mio profondo amore per il Cristo, che amo sin da quando sono piccolo, non le parole in sé. Per quanto io ami molto anche gli uomini, anche quando mi feriscono, e lo fanno in continuazione, niente è più grande nel mio cuore dell’Amore che ho per Lui. Però se non sentiamo questo amore, è inutile rivolgersi a Lui e io non vi dico nemmeno di cercarlo. Forse la cosa più facile per chi fa fatica a trovare una guida spirituale e rivolgersi al proprio angelo custode, tutto sommato anche se non ci credete più di quel tanto, è una figura che riguarda solo voi, non ha una connotazione troppo religiosa e potete immaginarlo come un raggio di luce che collega la vostra anima alla Fonte di Amore di tutte le cose. Se immaginate questo fascio di luce riuscite forse ad uscire dalla limitata visione dell’Ego e della vostra personalità e a connettermi appunto con la Sorgente…ve lo auguro di Cuore, buona domenica!!!

Amore · autoconsapevolezza · Cammini Iniziatici · Cristo · Cuore · Spirito · Uomo

Dio vuole il meglio x te!!!

Dio vuole il meglio per te per questo ti toglie tutto ciò che non è alla tua altezza. Tu per Dio sei la cosa più incredibile che esista sulla terra, e se qualcuno non vede questa cosa incredibile che sei, la vita te la toglie… Non devi mai accontentarti, mai essere stupidamente modesto o falsamente umile come la religione ti insegna, devi pretendere sempre il massimo, perché tu sei il Massimo, tu sei il Meglio che esiste e devi pretendere il meglio!!!! Sei creato a Sua immagine e somiglianza, sei un dio in miniatura, certo sei  un po maldestro, fai un sacco di errori, ma questo fa parte del cammino, chi scala le montagne sa che non è possibile evitare sempre di cadere, ma prima o poi la cima la raggiungi !!!! Dio ti dice una sola cosa: amati figlio mio tu sei perfetto, se qualcuno non vede la tua perfezione lascialo andare ( eventualmente lo tolgo IO di mezzo….

Non circondati di gente mediocre, scettica, stupida…circondati sempre del meglio! Circondati solo di gente che ti ama, non ti imbecilli che ti criticano dicendoti che lo fanno per te, la sola cosa che qualcuno può fare te è amarti, gli altri mandali al diavolo…Questo vuole la Vita da te, nient’altro che tu dia a te stesso il massimo e che non ti accontenti di niente che non sia alla tua altezza ( vibrazione energetica ) poi come diceva sempre l’amato fratello Jeshua, chi ha le orecchie per capire capisca….per gli altri non c’è speranza!!!

Se non mi ami non esisti

( Mathias )

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Amore · anima · Anime · Ascensione · Cammini Iniziatici · Cuore · spiritualità

La sola cosa che conta

La sola cosa che conta è diventare trasparenti come il cristallo, sinceri e onesti con se stessi, o quantomeno sforzarsi di esserlo e correggersi quando non lo si è. Questo è il “lavoro” a cui ogni anima è chiamata, nessun altro lavoro, nessuna complicata meditazione, nessuna pratica spirituale particolare, solo una costante vigilanza, da mattino a sera, può sembrare estenuante, diciamo che la fatica è data dalla discrepanza fra le nostre buone intenzioni e la realtà, tra ciò che pensiamo e vogliamo essere e ciò che siamo veramente tolta la maschera. Più è grande la discrepanza più l’anima è inquieta, più ciò che pensiamo e sentiamo  è vicino a ciò davvero siamo più l’anima è in pace, emana serenità, amore, dolcezza. Questa semplice cosa è la sola cosa che conta.

Se ci dedichiamo anima e corpo a questa pratica quotidiana siamo sulla strada che riporta l’Anima a Casa, poco importa cosa facciamo o non facciamo ma importa invece molto come facciamo ciò a cui ci dedichiamo. Dio in questo processo centra poco, le religioni non sono di nessun aiuto, è roba vecchia e mi sorprendo che sia ancora in giro…dio, religioni e guide sono fuorvianti perché alimentano il gioco di proiezioni che è lo stesso gioco ( giogo ) da cui dobbiamo liberarci per diventare veri, autentici, belli…La bellezza ha sempre a che fare con l’autenticità e la verità, per i filosofi greci verità e bellezza erano la stessa e identica cosa, infatti lo sono, basta guardare la Natura per vederlo, tutto è vero e pertanto di una bellezza straziante. La stessa cosa non si può dire dell’uomo. L’uomo ha  la possibilità di ergersi con la sua coscienza al disopra della creazione stessa e diventare a sua volta creatore, ma con la stessa e identica energia può scavarsi la fossa…Ogni giorno con le nostre piccole azioni, con le nostre parole, con i nostri gesti, con ciò che diciamo o non diciamo, andiamo in una direzione piuttosto che nell’altra…e dipende solo e soltanto da noi stessi…

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Amore · Cuore · dolore · Morte · paura · Risveglio · Spirito · Uomo

Il dolore e l’Amore

In questi ultimi mesi ho conosciuto l’inferno, un luogo freddo e inospitale pieno di dolore e disperazione, l’ho toccato con mano come Dante fa nella sua commedia. L’ho vissuto di giorno e spesso la notte, in sogni che chiamiamo incubi, ma che sono realtà dell’Anima tanto reali come i sogni più dolci. Naturalmente ho continuato a sorridere e a ridere, mentre dentro il mio cuore veniva lacerato dalle sue battaglie. In questi ultimi mesi ho vissuto una realtà senza Dio, senza nessuna ancora di salvezza, senza Angeli, senza Luce. Ho pensato spesso di porre termine a questo tormento, ponendo termine alla mia Vita, per un’alpinista non è difficile camuffare un suicidio con una caduta accidentale. Sul ciglio del precipizio ho poi desistito ( anche se una parte di me sentiva la fine come una liberazione, la morte come una gioia ) per una ragione molto semplice. IO AMO LA VITA, e paradossalente non l’ho mai amata tanto. Io amo questa Vita, questa mia Vita e guardando negli occhi degli altri, altri dolori, forse anche più profondi dei miei, ho visto un’Amore che non avevo mai visto prima. Quel passaggio buio, oscuro, tormentato che poteva portami alla fine, mi ha realmente aperto all VITA, mi ha portato alla Vita e ho visto che nel dolore più oscuro si nasconde l’Amore più profondo, più vero, più sentito.E quello che voglio dire in due parole a chi soffre e soffre più di me, a chi sente sulle le sua spalle la Vita come un peso, un peso che conosco molto bene, un peso spesso insostenibile, voglio dire e ne sono certo, perché l’ho vissuto nella carne, che quel dolore porta all’AMORE, a un’amore cosi grande che non ha parole. Porta a uno stato della coscienza in cui si vede dietro ad ogni cosa solo e soltanto AMORE, anche se per molti continua ad essere dolore, sofferenza, ingiustizia ….Questa sera ho visto questo AMORE negli occhi di ognuno, ho provato per ogni persona un amore profondo, ho visto le Anime in cammino come parole di un’unico libro, ognuno di Noi è una parola senza della quale il racconto sarebbe incomprensibile, e nessuno e più indispensabile di un’altro, perché assolutamente tutti noi siamo scintille del Divino, che unendosi raccontano le storie più belle….forse non capiamo sempre la storia, perché ci focalizziamo troppo sulle singole parole, ma se le  le mettiamo una in fila all’altra…allora riusciamo a leggere nelle storie più intricate e oscure, il senso di ogni vita…tanto più bella tanto più tormentata…

Amore · Angeli · cammino · chiamati · crescita personale · Cristo · Cuore · demoni · depressione · digiuno · Dio · dolore · Ego

Il risveglio NON è indolore

Le lacrime puliscono la vostra Anima, piangere senza una ragione precisa, piangere dal dolore ma anche dalla gioia ( con il tempo la distinzione svanirà, siete ancora nella dualità e continuate a distinguere cose che nel vostro Cuore sono la stessa e identica cosa ).

Piangere e star male, si, è così che ci sveglia dal sonno ipnotico in cui TUTTI  noi siamo caduti nel corso di innumerevoli Vite. Dimenticate gli angeli, i colori splendenti, i chakra e le musiche armoniose, perché quando il processo di risveglio si mette in moto è come un digiuno di molte settimane, bevendo solo acqua, all’inizio non si sta solo male, si vomita, si ha la nausea, si passa il tempo in bagno ad espellere tutte le scorie accumulate dal corpo, non si riesce a dormire, il corpo è scosso da fremiti, etc. etc, etc, in due parole molto semplice si sta di merda, perché la merda ci sta lasciando, e questo è il suo saluto…

Senza questo passaggio doloroso e inevitabile continuerete a mettere vino nuovo in botti  vecchie e così vi ritroverete  con lo stesso vecchio sapore della Vita. Il risveglio è un salto nell’ignoto, non un cammino verso la Luce, almeno all’inizio. Per scoprire la Luce in voi dovete perderla, dovete perdere ogni punto di riferimento. Se credete in Dio, dovete uccidere quello stesso Dio, se non credete in Dio dovrete riconoscerlo in Voi, se non lo riconoscerete non avrete gli strumenti stessi del vostro risveglio e continuerete a dormire nell’inganno della vostra Mente. E’ chiaro abbastanza?

Non sta a Me essere comprensivo e gentile con Voi, ma sta a voi prendervi cura di voi stessi, prendervi il tempo per guarire, non posso darvi qualcosa che voi non riuscite a darvi, anche se ve lo dessi, non lo vedreste, non lo capireste.

Ma IO ci sono, ci sono per tutti, solo se voi mi riconoscete in Voi stessi.

IO SONO LA VIA, LA VERITA`, LA LUCE….

IO… cioè ognuno lo è per se stesso.

 

Amore · Anime · cammino · crescita personale · Cuore · Illuminazione · spiritualità

Aprirsi all’Anima

Aprirsi all’Anima è aprirsi a una dimensione ignota, di cui non sappiamo quasi nulla. Aprirsi all’Anima è andare al cuore dell’Umanità nel suo insieme, è abbracciare il Mondo così come è, è andare oltre il nostro tempo per sentire ogni espressione della Vita dalla notte dei tempi. Queste sono solo alcune cose che l’Anima incontra nel suo cammino di risveglio, quando esce dal sonno ipnotico della realtà a cui crediamo. Quando vedo le persone avvicinarsi a questo cammino, ammiro il loro coraggio e provo una grande gioia, perché andare all’Anima, aprirsi all’Anima è andare al Cuore stesso della Vita, ma è anche confrontarsi con grandi ferite che giacciono dimenticate nella profondità del nostro Essere.  Andare all’Anima, aprirsi all’Anima è un cammino d’Amore, un gesto d’Amore che facciamo a noi stessi, e in questo cammino accettiamo tutto ciò che incontrano, e nell’accettare ogni aspetto di noi stessi e della Vita, ci liberiamo, liberiamo l’Anima dei suoi stessi pesi e la restituiamo alla sua Essenza.