Amore · Cristo · eletti · Enlightment · forme di potere · Grandi Anime · Illuminazione

Io sono un eletto

Non c’è nessuna vanità in questa affermazione. Essere un’eletto è sotto molti aspetti più una disgrazia che una fortuna, pensate a Gesù, l’eletto per eccellenza. Non è una cosa che ho voluto come si vuole una casa o un’auto nuova, è una Dono, una Grazia che mi è stata data. O una disgrazia, a dipendenza dei punti di vista. Svegliarsi un un mondo di zombie non è per niente divertente, immaginate di essere un bambino che il giorno di Natale si sveglia e invece dei regali trova tutti addormentati, ecco quello che sentite quando la vostra Coscienza si sveglia, vi accorgerete che quasi tutti attorno a voi dormono, sono in letargo. Come un bambino farete di tutto per svegliarli, griderete, urlerete e se ruiscirete a svegliare qualcuno vi prenderà a schiaffi perchè l’avete svegliato.

Senza esagerare posso dire che quasi la totalità della popolazione dorme, le persone sveglie sugli quasi otto migliardi che siamo sono un’eccezione, attono ai 100.000 in tutto il mondo. Per essere onesto di certo sono un chiamato ma non è detto che sia un’eletto. Sono in cammino e soffro nel processo. La verità è che ho chiesto, (  chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto , Luca 11, 1-13 ) e ora che ho la bicletta a volte mi lamento per la fatica delle salite. Sento l’Amore dell’Amato Maestro, ma dio solo sa quanto è difficile amare incondizionatamente senza giudicare, sopratutto chi dorme, cosa che invece faccio. Ci riesco quando entro nel mio ruolo di terapeuta, quando insegno yoga, ma quando esco torno anche io ai miei vecchi schemi.

Ma per quanto soffra ci tengo davvero a che i più si risvegliano, è un desiderio che ho sin da quando sono bambino perchè ho sempre provato orrore per gli abusi di potere e se dormi qualcuno abuserà di te. Il solo modo per sfuggire alla tirannia del potere e svegliarsi, la coscienza risvegliata non teme più nulla e senza paura non c’è nulla su cui i poteri possono far leva pre renderti schiavo.

Io non ci guadagno niente a dirti queste cose né fama né denaro, se lo faccio è per amore dell’Amore, dell’amato Cristo, unica e sola guida, Mi guarderei molto più volentieri un film, putrppo il 90% sono delle idiozie senza senso, cosi preferisco prendermi il tempo di mandare nell’Universo queste parole che se anche risvegliano una sola anima non saranno sprecate e se non svegliarenno nessuno perlomeno permetteranno a me di non riaddormentarmi.

Matteo 22,1-14

1 Gesù riprese a parlar loro in parabole e disse: 2 «Il regno dei cieli è simile a un re che fece un banchetto di nozze per suo figlio. 3 Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non vollero venire. 4 Di nuovo mandò altri servi a dire: Ecco ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e i miei animali ingrassati sono già macellati e tutto è pronto; venite alle nozze. 5 Ma costoro non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; 6 altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero.
7 Allora il re si indignò e, mandate le sue truppe, uccise quegli assassini e diede alle fiamme la loro città. 8 Poi disse ai suoi servi: Il banchetto nuziale è pronto, ma gli invitati non ne erano degni; 9 andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze. 10 Usciti nelle strade, quei servi raccolsero quanti ne trovarono, buoni e cattivi, e la sala si riempì di commensali. 11 Il re entrò per vedere i commensali e, scorto un tale che non indossava l’abito nuziale, 12 gli disse: Amico, come hai potuto entrare qui senz’abito nuziale? Ed egli ammutolì. 13 Allora il re ordinò ai servi: Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti. 14 Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti».

Amore · anima · Cammini Iniziatici · conoscenza · Coscienza

Energia spirituale

Ogni cosa in questo Universo è energia, e cosi è lo Spirito, L’Anima. Non è un concetto astratto, non avere un’anima significa non avere energia spirituale. La persona spirituale non è qualcuno che crede in qualcosa o che fa determinate cose, è una persona che ha imparato a nutrirsi di energia spirituale e ad incrementarla, a donarla o a ritenerla. Cosi come un’atleta è maestro nel suo campo, la persona spirituale è maestro in quello dello Spirito. Cosi come l’atleta si allena, la persona spirituale medita. La meditazione serve a incrementare, a mantenere l’energia, se non si fa niente, l’energia scema. Se la mia energia è alta e guardo per un’ora le news alla fine la mia energia è sotto i piedi perchè le news hanno un contenuto di coscienza e consapevolezza spirituale uguale a zero, stessa cosa se ascolto chi si lamenta o parla di malattie e disastri, la sua coscienza consapevolezza è uguale a zero e la mia energia fluisce verso il vaso vuoto. Una persona spirituale trabocca di energia vitale, che altro non è che AMORE in varie forme e cosi come una relazione d’amore necessita molto impegno e dedizione per rimanere viva cosi è per la nostra Anima nel nostro rapporto con lo Spirito. Quando la mia energia è alta È IMPOSSIBILE CHE MI AMMALO O CHE SUBISCA UN’INCIDENTE se però la mia energia si abbassa divento preda e vittima come la maggioranza delle persone.

Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. “Sintonizzati” alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Einstein

Se ti ammali il virus non centra per niente, centra invece la tua completa incapacità a gestire, nutrire, incrementare e mantenere la tua energia Vitale. Se ti ammali quella è la tua frequenza, energia, se muori anche. Non centra il destino, non centrano i virus o la sfiga o non so quale altra diavoleria, centra che non metti abbastanza impegno nella tua crescita spirituale che altro non è CHE AMORE PER SE STESSI. Se non cresci è perché non ti ami abbastanza e quindi diventi vittima delle circostanze. IMPARARE AD AMARSI PROFONDAMETNE È L’ALFA E L’OMEGA della VITA. L’AMORE DI SÈ è la chiave di tutto, se ne hai in abbondanza puoi darlo anche agli altri e al 100% non ti ammali. È IMPOSSIBILE. Se invece avviene signfica che l’amore che dai a te stesso è stato sacrificato per altro. Può essere che dai troppo amore agli altri, troppo amore alla tua causa, al tuo lavoro, tutte cose nobili, ma niente è più grande e nobile del MIRACOLO CHE SEI, SE LO VEDI, QUESTO MIRACOLO, rimmarai estasiato e passerai il tempo a nutrirlo.

Amore · Anime · conoscenza · crescita personale · Guarire · libertà · salute

Perchè ci si ammala

Ci sono tante ragioni per cui ci si ammala, ma di certo non per un virus ipotetico. Ci si ammala pricipalmente perchè non si vive in armonia con il proprio corpo che viene maltrattato dalla nascita alla morte, non si vive in armonia con la propria anima che non viene ascoltata ( e dopo averci sussurrato e bisbigliato le sue esigente grida attraverso la malattia le sue pene ), non si vive in armonia con la natura, con lo Spirito, con gli altri. Tutti questi conflitti, interni ed esterni portano a malattie e incidenti che nulla hanno a che fare con cause esterne. LA CAUSA DELLA MALATTIA ANCHE QUANDO È UN’INCIDENTE È SEMPRE INTERNA. Sempre dovremmo chiederci che cosa non sto facendo e sto facendo, a che cosa penso con frequenza, come mi relaziono con il mio prossimo, e soprattutto come mi relaziono con me stesso. Amo il mio lavoro? Sono gentile con gli altri ( che sono sempre uno specchio di noi stessi )? Mi prendo cura del mio corpo? Lo ascolto? Ascolto i miei sogni e li vivo o li lascio in un casetto a marcire, etc, etc. Siamo al mondo per espandere al massimo le nostre capacita animiche e lo strumento di questa espressione – conoscenza è il corpo. Se ignoro quasi tutto questo sapere la malattia sarà quasi inevitabile e nessun medicamento, nessun medico potrà porvi rimedio, perchè questo sta sempre e solo in noi stessi. CI AMMALIAMO PERCHÈ NON VIVIAMO LA NOSTRA NATURA, LA NOSTRA NATURA DIVINA CHE RECLAMA A GRAN VOCE GIOIA, LETIZIA, PACE, AMORE, ESTASI E BEATITUDINE. Cercate queste ultime e la malattia sarà come una leggera polvere portata dal vento, completamene innocua, voi oltre ad essere sani vivrete la gioia estatica dell’ESSERCI.

Amore · Cristo

Sabato Santo

Il silenzio avvolge ogni cosa, la pace è in ogni cosa. È in giorno prezioso, affinchè avvenga una nascita è necessario un periodo più o meno lungo al buio. Una discesa negli inferi della nostra Anima dove si trovano le paure e i timori, i dubbi e le angosce che vanno presi con sé come frammenti di ciò che siamo. Immaginiamoci bambini impauriti e poi genitori amorevoli di quello stesso bambino, abbracciamolo, rincuoriamolo, non servono i gel disenfettanti e le mascherine, ciò di cui abbiamo bisogno è quell’immenso serbatorio di Amore nel nostro Cuore. Il Cuore Cristico.

Quel Cuore immenso ecco è li a una decina di centimetri dalla nostra mente malata, in costante fibrillazione per l’ammaso di notizie allarmanti che riceve. Quelle notizie sono il vero veleno, il virus è innocuo, in verità non esiste nemmeno, è solo un’ipotesi di una scienza cieca e zoppa che ha sostituito una religione alrettanto cieca e zoppa. Tu invece sei sano, sei capace, sei divino. Ripetitelo come un mantra sacro, dal mattino alla sera, sei tu l’artefice di ciò che sei, sei tu il tuo stesso creatore. Perchè io non mi ammalo mai mentre una volta mi ammalavo come tutti? Perchè vivo nella luce, nella verità, sulla via e ogni giorno con pazienza la coltivo, ogni giorno, 365 giorni all’anno, minuto dopo minuto senza mai un’attimo di disattenzione. Io sono sempre vigile a attento non solo adesso, per quaranta giorni! Me ne vado in giro tranquillo senza gel, senza mascherine, abbracio chi amo, prendo il sole, respiro l’aria ecco la Pasqua!

BUONA PASQUA CARA, CARO…un caldo abbraccio a tutti!

Amore · Ascensione · Cammini Iniziatici · Coscienza · Enlightment · Illuminazione · Incontri perl'Anima

Uomini e donne evoluti

Sebbene la Terra stessa evolve, gli uomini non evolvono tutti allo stesso modo. In questo momento storico poi abbiamo gli estremi, ragione per cui i più vedono solo gli aspetti negativi. Infatti nei momenti di transizione diventano più forti sia le energie nuove ed evolute, sia quelle vecchie e grezze. Ma entrambe ci fanno da specchio, perché grezzi lo siamo un pò tutti, anche le anime molto più evolute non sono ancora del tutto raffinate, se lo fossero non sarebbero più su questo piano di esistenza ( la materia é grezza, argilla che va lavorata) . Ora chi si focalizza solo sul vecchio, sul male, sul peggioramento sul piano animico non fa che nutrire le stesse energie bloccando la sua stessa evoluzione, mentre chi pur essendo cosciente che il mondo è decisamente nelle mani di individui loschi e senza scrupoli si concentra, si focalizza e LAVORA SI SE STESSO, evolve comunque indipendentemente dalle circostanze. Adesso elenco alcune caretterische della anime più evolute, non son leggi, ma tendono a rispecchiare la realtà

1- NON GIUDICANO.

2- VIVONO NEL PRESENTE.

3-NON INCOLPANO GLI ALTRI E NON SONO COMPETITIVI.

4- VEDONO OLTRE LA REALTÀ MATERIALE.

5-SONO SERENI RIGUARDO LA MORTE.

6-VIVONO NELL’ANIMA E NELLA COSCIENZA.

7- NON MENTONO E PARLANO POCO E SOPRATTUTTO NON DEGLI ALTRI.

8-SONO UMILI O COMUNQUE NON RIVESTONO RUOLI DI PRESTIGIO.

9-LAVORANO MOLTO SU DI SÈ STESSI, SPESSO SENZA CHE NESSUNO LO SAPPIA.

10-SANNO CHE L’UNIVERSO È GOVERNATO DA LEGGI ETERNE E IMMUTABILI E CERCANO DI CONOSCERLE PER ARMONIZZARSI CON ESSE

11-NON SONO SCHIAVI DELLE PASSIONI NÈ DELLA RAGIONE, SONO INTUITIVI, CREATIVI, CERCANO STRADE NUOVE E NON BATTUTE.

12- AMANO INCONDIZIONATAMENTE, ANCHE CHI LIHA FERITI INNUMEREVOLI VOLTE.

Al contrario qui elenco le caratteristiche che frenano la nostra evoluzione e ci bloccano in una realtà che poi tendiamo a vedere come negativa.

1-GIUDICANO.

2- SONO SEMPRE PRESI O DAL PASSATO O DAL FUTURO, SONO INCAPACI DI VIVERE IL PRESENTE.

3-LA COLPA È SEMPRE DEGLI ALTRI, DELLA SOCIETÀ, DEL CLIMA, DEGLI STRANIERI, ETC.

4-VEDONO SOLO LA REALTÀ MATERIALE E CREDONO SOLO ALLE SUE LEGGI.

5-HANNO IN GENERE PAURA DELLA MORTE O COMUNQUE NON NÈ PARLANO E LA CONSIDERANO LA FINE DI TUTTO O COMUNQUE NON SANNO COSA C’È DOPO.

6-VIVONO SENZA COSCIENZA, SEGUONO SENZA SAPERLO CIÒ CHE HANNO APPRESO DALLA FAMIGLIA PRIMA E DALLA SOCIETÀ DOPO.

7-MENTONO, SOPRATUTTO A SE STESSI E DI CONSEGUENZA AGLI ALTRI

8- SONO PIENI DEL LORO EGO NON PER FORZA ARROGANTI, ANZI MOLTI SONO GENTILI, MA SONO COMUNQUE NELL’EGO, HANNO TITOLI E SONO CONSIDERATI DALLA SOCIETÀ.

9-EVITANO DI GUARDARSI DENTRO, LA LORO ATTENZIONE È SEMPRE FUORI, PROIETTANO FUORI QUALSIASI COSA SENZA SAPERE CHE GLI APPARTIENE.

10- CREDONO SOLO ALLA SCIENZA PIÙ CLASSICA, MEDICINA, INGEGNERIA, BIOLOGIA ETC, LA SCIENZA ACCADEMICA E SPESSO CONSIDERANO GLI ALTRI SAPERI INFERIORI O ADDIRITTURA DELLE MENZOGNE.

11-VIVONO IN FUNZIONE DEI LORO PENSIERI E DEI LORO SENTIMENTI E SI IDENTIFICANO COMPLETAMENTE IN ESSI.

12-AMANO A PATTO CHE RICEVONO QUALCOSA IN CAMBIO, FATICANO A PERDONARE E PORTANO SPESSO RANCORI SECOLARI, SPESO DA PADRE IN FIGLIO SENZA NEMMENO SAPERLO.

Non è che c’è un gruppo da una parte e uno dall’altro!!! ATTENZIONE!! Ognuno di noi tende più da una parte o più dall’altra e alcuni sono esattamente a metà strada e non è che i primi siano migliori in assoluto dei secondi o viceversa ( dipende sempre dai punti di vista) la ragione di questo elenco è quello di darci degli strumenti per guardarci dentro e capire su che cosa dobbiamo ancora lavorare per evolvere e quindi alla fine vivere meglio, Quando scrivo non sono la verità che parla, ma cerco attraverso le mie parole di risvegliarla in voi. A me basta la mia VERITÀ, e ognuno deve trovare in sé la sua a armonizzarla con quella Universale uguale per tutti, sia che si è più vicini al primo che al secondo gruppo e viceversa.anima

Amore · Cammini Iniziatici · Guarire

Perché creiamo realtà che NON ci piacciono?

Ognuno di noi crea la sua realtà, allora perché alcuni creano incidenti, rapporti difficili, vanno all’ospedale, si ammalano? Per molti è la sfiga, per altri un po’ meno grezzi è il destino, per altri è colpa o della famiglia o della società, e del solito bastardo di turno, e spesso e volentieri del marito o della moglie e di sicuro del capo, del governo, dei ricchi. Poi c’è anche i karma e allora sono c. Dell’ex marito e di quella t. che ha sposato, e la lista continua.

Purtroppo e per fortuna i soli responsabili della nostra vita siamo noi, purtroppo perché se va male dobbiamo chiederci dove stiamo sbagliando e sempre se va male sappiamo che cosi come abbiamo sbagliato possiamo anche correggere l’errore. Se abbiamo creato uno schifo, possiamo anche creare qualcosa di meraviglioso . Ma siamo esseri complessi ( contorti ) per cui le cose non sono mai molto semplici. Se diamo la colpa agli altri invece non possiamo fare un bel niente e cosi passiamo la vita a lamentarci ( sempre delle stesse cose per giunta, i soldi, il marito s. i maschi di m. etc.

Prendendo coscienza di ciò possiamo in poco tempo creare una realtà infinitamente più bella. Ma è meglio fare la vittima, ricevere parole di conforto, un po’ di compassione ( pena nascosta per non essere sgarbati ) Cosa ci vuole per prendere coscienza che TU CREI LA TUA REALTA E SE NON TI PIACE LA PUOI CAMBIARE! Come? Cambiando i tuoi pensieri che a loro volta creano sentimenti diversi che con il tempo diventano realtà. Devi alzarti il mattino e ascoltare tutto il santo giorno e ti accorgerai che nella tua testa hai la mappa, la cartina della tua fortuna o della tua sfiga. E quando vedi questa cartina, prendi una penna rossa e tracci una nuova strada, una linea che ti porta dove vuoi andare e poi preghi, preghi l’universo che ti aiuti in questo compito, lavoro di pulizia della tua mente.

Se non funziona fai yoga, magari la vita non cambia esternamente, i problemi sono ancora li, ma dentro di cresce un oceano di pace e amore che ti farà vedere tutto con distacco e disincanto e dal quella distanza saprai affrontare ogni cosa, una alla volta, giorno dopo giorno e se non riuscirai ad affrontarla chi se ne frega!!!!!!!!!! Non siamo al mondo per risolvere problemi, ma per gioire di ciò che siamo!!! Gioisici di ciò che sei: di tutto il resto fregatene!!!

PS: La ragione per cui creiamo realtà che non ci piacciono è che paradossalmente ne traiamo dei vantaggi. Di solito sono vantaggi del c. ma sono comunque vantaggi, chi si ammala attira l’attenzione ( di solito compassione e pena ma è pur sempre una forma di energia ) Oppure riceviamo comferme: te l’avevo detto, hai visto che avevo ragione, certo se pensi che uno sia un’idiota ti garantisco che sarà un idiota al 100% visto che tu hai deciso cosi. Spesso possiamo permetterci di agire in modo sgarbato visto che tanto la colpa è tua ( e pur sempre un vantaggio , e cosi via su questa scia negativa che per una legge matematica attira altra negatività cosi come la positività attira positività, quindi al mattino quando ti svegli chiediti cosa voglio oggi nella mia vita? m. o un mazzo di rose? Se le rose non te le porta il principe azzurro comprale, a volte la realtà va un po’ forzata, prima che ritrovi una curvatura più dolce che riflettere sempre e comunque quello che sei!!!

HARI OM!!!

Mathias

Amore · Cristo · Yoga

Vivere senza Cristo o al contrario praticare.

Vivere senza Cristo è per l’anima ciò che per il corpo è vivere senza sole. Non mi riferisco alla persona di Gesù e tantomeno al cristianesimo come religione ma alla Coscienza Cristica presente in ognuno di noi come seme. Non considerare quel seme significa precludersi qualsiasi possibilità di crescita. Cosi come un bambino non cresce senza un genitore, senza un’adulto che lo educa e protegge e soprattutto lo ama, cosi la nostra anima non cresce se non si nutre dei raggi d’amore che provengono non da una lontana fonte esterna a noi ma dal profondo del nostro stesso cuore, sepolto sotto ferite, illusioni, dolori. Per questo i greci, quindi prima di Gesù, avevano scritto all’entrata del Tempio di Apollo: conosci te stesso, senza questa conoscenza, senza la conoscenza di ciò che siamo oltre l’apparenza, Ego e personalità rimaniamo spiritualmente infantili, incapaci di vivere la nostra Natura Luminosa. Da circa un’anno pratico lo Yoga quotidianamente e lo insegno, lo Yoga è uno strumento eccezionale per conoscere se stessi, perché la verità di cui parlo, il Cristo Luce, il Sole Interiore, il Divino in Noi è dentro il nostro stesso corpo, il corpo in tutte le religioni è considerato il tempio dello Spirito e questo tempio lo conosciamo praticando, con umiltà e senza aspettative. E siccome i nostri corpi piuttosto che essere ciò che dovrebbero essere e cioè degli strumenti assolutamente perfetti e bellissimi diventano con il tempo sempre più rigidi e malati la conoscenza di noi stessi ci è preclusa. Ma non è mai troppo tardi per iniziare, certo se avessi iniziato molto tempo fa adesso sarei molto ma molto più lontano sul mio cammino, ma rimane il fatto che pur iniziando tardi ( 50 anni ) quelle meravigliose porte d’orate che ho visto chiuse fino ad oggi si aprono ad una ad una come leggere foglie portate da vento e illuminate dal sole. Nella vita conta una sola cosa: la pratica, il lavoro sulla propria energia, con l’aiuto di Cristo o Ganesha poco importa ma comunque la pratica deve avere uno scopo più alto del solo benessere fisico, che è comunque già molto, lo Yoga è strettamente legato alla Devozione, nella devozione lo Yoga diventa canto e preghiera del proprio corpo che come il fiore di loto si apre e cosi facendo permette all’Anima di Sbocciare! Amen oppure OM fa lo stesso è il sentimento che mettete nel suono non il suono in sé a risvegliarvi.

Amore · Anime · Trasformazione · Vita

Sull’Amore II

Che cosa ci insegnano a scuola: matematica, storia, qualche lingua, però si boccia solo in matematica, le altre materie contano meno. Eppure nessuna di queste conta davvero. Anche se siete analfabeta potete essere migliore di un premio Nobel. C’è una sola materia che andrebbe insegnata ed è la sola che conta: l’Amore, ma non viene insegnata e si pretende che si impara da sé. Non è cosi. L’amore è la materia più difficile e la sola per cui siamo su questo pianeta. Se alla fine della vostra vita avete imparato ad amare ma avete fallito in tutto il resto venite promossi, se avete avuto successo in tutto il resto ma non avete imparato ad amare venite bocciati (reincarnati). Il primo errore nella scuola dell’amore e amare solo ciò che ci piace e rifiutare ciò che detestiamo: troppo facile, ogni imbecille sa amare le cose che gli piacciono, ma ci vuole una grande Anima per amare ciò che ci urta, ferisce, fa male e non ci piace. Il secondo errore è trasformare ciò che non ci piace in qualcosa che ci piace cosi riusciamo ad amarlo; questo errore è peggio del primo, venite rispediti al punto di partenza come nel gioco dell’oca. Bisogna proprio amare le cose che non ci piacciono cosi come sono. Quasi tutti falliscono in questo compito, ragione per cui come anime continuiamo a reincarnarci. Sempre nuovi corpi, familie, scenari che diventano man mano sempre più difficili. Meno sappiamo amare e sempre più difficile diventa la sfida. C’è una ragione per cui le cose vanno in questa maniera, non perchè la vita è crudele, ma perchè la ragione per cui non riusciamo ad amare al 100% l’altro è che non riusciamo ad amare al 100% noi stessi. Ogni parte di noi che rifiutiamo si presenta come specchio in una persona a noi vicina, figlio, genitore, amante, moglie e marito. Per questo quando abbracciamo l’altro nella sua totaltà raggiungiamo il nostro Cuore che è il Cuore Cosmico che tutto comprende, tutto ama e mai dice questo si, questo no. Difficile, si, non impossibile. È inutile voler impare, fare mille cose, perchè conta solo amare, l’anima desidera solo questo, tutti gli altri desideri sono dell’Ego e quasi mai si realizzano, nemmeno utilizzando la legge dell’attrazione o i segreti descritti in centinaia di libri. Il solo libro da leggere, la sola scuola da frequentare è quella dell’Amore.

AMORE_BLURB_C

Amore · Anima gemella · Anime · Cuore · Love

Sull’Amore

Non riceviamo sempre ciò che diamo perché a volte il nostro amore va dove vuole, come il polline, decide il vento, non il fiore. Altre riceviamo più di quel che diamo, ma l’amore non si pesa sulla bilancia. Non siamo noi che amiamo e siamo amati, siamo semplici strumenti dell’Amore stesso. E’ l’amore che ci suona e non siamo noi a suonare la canzone che vogliamo. Ma una cosa è certo tutto l’amore che diamo crea sempre gioia in qualche angolo del cuore di qualcuno, in qualche angolo buio dell’Universo ma non è detto che vediamo quella Luce, ma quella Luce certamente splende. L’Amore è per quella Luce, non per noi. Noi siamo sempre gli strumenti di  qualcosa di più grande, un qualcosa che non sempre comprendiamo e meno ancora vediamo,a volte non vediano niente e invece sono cresciute molte cose, sono cambiate le strutture della nostra Anima, ma non sempre ce ne accorgiamo. I cambiamenti più significativi sono spesso invisibili, nell’amore avvengono sempre scambi importanti, l’amore vive solo nello scambio, nell’incontro non in me, non nell’altro e in mezzo che tutto si crea e quella cosa può trasformarci o rattristarci, ma quella cosa in sé è la stessa per entambe. Sull’amore non si può dire niente, sia chiaro, sbaglieremo sempre e comunque, ma la tentazione è cosi grande che inevitabilemente si cede, le parole diventano degli appigli che forse a volte manchiamo, forse serviranno ad altri, ogni cosa in ogni caso rimane. Ma sia che sbagliamo o falliamo cresciamo comunque e sempre nell’Amore, perchè non possiamo crescere in nient’altro, ecco che davanti a cosi tanta Bellezza Dio stesso si fa da parte, sorpreso che quella creatura debole e imperfetta sia talvolta capace di espressioni cosi belle.

Amore · Dimensioni spirituali · Dio · qui e ora

La Verità è nel Silenzio

Quante parole! E io ne aggiungo ancora! E’ paradossale sapere che la Verità sta nel silenzio (a volte nel vento) e poi dover usare le parole per parlarne. La verità sta nel silenzio e nella pace del cuore. Non bisogna cercare altro che la pace del Cuore e il Silenzio che segue, oppure il Silenzio che porta alla pace del Cuore. Riesco a trovare questa pace sapendo che ho ferito, fatto del male, offeso e a mia volta sono stato ferito, umiliato e offeso? Si, senza remore o vergogna, mi metto in un’istante il cuore in pace, assaporo in un’istante il silenzio, pur sapendo del frastuono assordante del Mondo, pur sapendo  dei casini che ho fatto in passato, pur non vedendo un barlume di certezza nella mia vita, sono in pace, profondamente in pace e il silenzio mi avvolge come una brezza gentile. Sono nel MOMENTO ma sono anche in DIO e in Dio c’è solo Pace e Silenzio, DIO e l’ADESSO sono la stessa cosa. A chi ho fatto del male dico: vieni qui: tutto passa, a chi mi ha fatto del male dico: vieni qui non ha importanza. Se non credi in Dio ti dico vieni nell’ADESSO, troverai la stessa pace, lo stesso silenzio, se credi in Dio ti dico vieni nell’ADESSO, la fede non riguarda il futuro, ma cio che puoi essere e vivere qui e ora. Ma preferisco dire vieni in Dio che dire solo vieni nell’ADESSO, ecco in Dio c’è quel calore, quell’amore che fa dell’ADESSO un momento davvero perfetto, caldo, accogliente, beatificante, rigenerante…ora io sono solo in questo, in DIO per questo non ho più niente da dire a nessuno, perchè sono nel silenzio e nella pace, che sono la VERITÀ ultima della VITA. (Poi domani perdero questa pace e allora altre parole fluiranno su questo blog)

Shalom a tutti!