Amore · Cristo · eletti · Enlightment · forme di potere · Grandi Anime · Illuminazione

Io sono un eletto

Non c’è nessuna vanità in questa affermazione. Essere un’eletto è sotto molti aspetti più una disgrazia che una fortuna, pensate a Gesù, l’eletto per eccellenza. Non è una cosa che ho voluto come si vuole una casa o un’auto nuova, è una Dono, una Grazia che mi è stata data. O una disgrazia, a dipendenza dei punti di vista. Svegliarsi un un mondo di zombie non è per niente divertente, immaginate di essere un bambino che il giorno di Natale si sveglia e invece dei regali trova tutti addormentati, ecco quello che sentite quando la vostra Coscienza si sveglia, vi accorgerete che quasi tutti attorno a voi dormono, sono in letargo. Come un bambino farete di tutto per svegliarli, griderete, urlerete e se ruiscirete a svegliare qualcuno vi prenderà a schiaffi perchè l’avete svegliato.

Senza esagerare posso dire che quasi la totalità della popolazione dorme, le persone sveglie sugli quasi otto migliardi che siamo sono un’eccezione, attono ai 100.000 in tutto il mondo. Per essere onesto di certo sono un chiamato ma non è detto che sia un’eletto. Sono in cammino e soffro nel processo. La verità è che ho chiesto, (  chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto , Luca 11, 1-13 ) e ora che ho la bicletta a volte mi lamento per la fatica delle salite. Sento l’Amore dell’Amato Maestro, ma dio solo sa quanto è difficile amare incondizionatamente senza giudicare, sopratutto chi dorme, cosa che invece faccio. Ci riesco quando entro nel mio ruolo di terapeuta, quando insegno yoga, ma quando esco torno anche io ai miei vecchi schemi.

Ma per quanto soffra ci tengo davvero a che i più si risvegliano, è un desiderio che ho sin da quando sono bambino perchè ho sempre provato orrore per gli abusi di potere e se dormi qualcuno abuserà di te. Il solo modo per sfuggire alla tirannia del potere e svegliarsi, la coscienza risvegliata non teme più nulla e senza paura non c’è nulla su cui i poteri possono far leva pre renderti schiavo.

Io non ci guadagno niente a dirti queste cose né fama né denaro, se lo faccio è per amore dell’Amore, dell’amato Cristo, unica e sola guida, Mi guarderei molto più volentieri un film, putrppo il 90% sono delle idiozie senza senso, cosi preferisco prendermi il tempo di mandare nell’Universo queste parole che se anche risvegliano una sola anima non saranno sprecate e se non svegliarenno nessuno perlomeno permetteranno a me di non riaddormentarmi.

Matteo 22,1-14

1 Gesù riprese a parlar loro in parabole e disse: 2 «Il regno dei cieli è simile a un re che fece un banchetto di nozze per suo figlio. 3 Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non vollero venire. 4 Di nuovo mandò altri servi a dire: Ecco ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e i miei animali ingrassati sono già macellati e tutto è pronto; venite alle nozze. 5 Ma costoro non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; 6 altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero.
7 Allora il re si indignò e, mandate le sue truppe, uccise quegli assassini e diede alle fiamme la loro città. 8 Poi disse ai suoi servi: Il banchetto nuziale è pronto, ma gli invitati non ne erano degni; 9 andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze. 10 Usciti nelle strade, quei servi raccolsero quanti ne trovarono, buoni e cattivi, e la sala si riempì di commensali. 11 Il re entrò per vedere i commensali e, scorto un tale che non indossava l’abito nuziale, 12 gli disse: Amico, come hai potuto entrare qui senz’abito nuziale? Ed egli ammutolì. 13 Allora il re ordinò ai servi: Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti. 14 Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti».

Amore · anima · Cammini Iniziatici · conoscenza · Coscienza

Energia spirituale

Ogni cosa in questo Universo è energia, e cosi è lo Spirito, L’Anima. Non è un concetto astratto, non avere un’anima significa non avere energia spirituale. La persona spirituale non è qualcuno che crede in qualcosa o che fa determinate cose, è una persona che ha imparato a nutrirsi di energia spirituale e ad incrementarla, a donarla o a ritenerla. Cosi come un’atleta è maestro nel suo campo, la persona spirituale è maestro in quello dello Spirito. Cosi come l’atleta si allena, la persona spirituale medita. La meditazione serve a incrementare, a mantenere l’energia, se non si fa niente, l’energia scema. Se la mia energia è alta e guardo per un’ora le news alla fine la mia energia è sotto i piedi perchè le news hanno un contenuto di coscienza e consapevolezza spirituale uguale a zero, stessa cosa se ascolto chi si lamenta o parla di malattie e disastri, la sua coscienza consapevolezza è uguale a zero e la mia energia fluisce verso il vaso vuoto. Una persona spirituale trabocca di energia vitale, che altro non è che AMORE in varie forme e cosi come una relazione d’amore necessita molto impegno e dedizione per rimanere viva cosi è per la nostra Anima nel nostro rapporto con lo Spirito. Quando la mia energia è alta È IMPOSSIBILE CHE MI AMMALO O CHE SUBISCA UN’INCIDENTE se però la mia energia si abbassa divento preda e vittima come la maggioranza delle persone.

Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. “Sintonizzati” alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Einstein

Se ti ammali il virus non centra per niente, centra invece la tua completa incapacità a gestire, nutrire, incrementare e mantenere la tua energia Vitale. Se ti ammali quella è la tua frequenza, energia, se muori anche. Non centra il destino, non centrano i virus o la sfiga o non so quale altra diavoleria, centra che non metti abbastanza impegno nella tua crescita spirituale che altro non è CHE AMORE PER SE STESSI. Se non cresci è perché non ti ami abbastanza e quindi diventi vittima delle circostanze. IMPARARE AD AMARSI PROFONDAMETNE È L’ALFA E L’OMEGA della VITA. L’AMORE DI SÈ è la chiave di tutto, se ne hai in abbondanza puoi darlo anche agli altri e al 100% non ti ammali. È IMPOSSIBILE. Se invece avviene signfica che l’amore che dai a te stesso è stato sacrificato per altro. Può essere che dai troppo amore agli altri, troppo amore alla tua causa, al tuo lavoro, tutte cose nobili, ma niente è più grande e nobile del MIRACOLO CHE SEI, SE LO VEDI, QUESTO MIRACOLO, rimmarai estasiato e passerai il tempo a nutrirlo.

conoscenza · Guarire · Illuminazione

La persona psicotipa

Questo virus per la persona psicotipa è una manna. Lo psicotico passa la vita a difendere e a sostenere la sua realtà assurda e di solito è solo, o accompagnato da un piccolo gruppo. Questa volta però il gruppo è molto esteso, coinvolge tutto il mondo, è sostenuto da politici, medici e scienziati, quindi lo psicotico tira il fiato e sente per una volta tanto nella vita di avere finalmente ragione. Se sei un medico ed esponi una teoria diversa e/o opposta vieni estromesso dall’ordine, se sei uno scienziato deriso e bandito, se sei una persona qualunque semplicemente ignorato. O pensi in modo psicotico e segui l’ordine stabilito, malato e psicotico, o non esisti per questa società. Tu prendi uno psicotico, gli aggiungi un virus e ottieni il Covid 19, ottieni la pandemia, il dramma e tutto un mondo si muove in quella folle direzione. Ottieni una psicosi globale, mondiale, collettiva, totale; ottieni una dittatura psicotica, una manna dal cielo per lo psicotico che si gongola nella sua psicosi. Questo è il Covid 19, nient’altro che una grande psicosi collettiva sostenuta da governi e industrie.

Amore · Anime · conoscenza · crescita personale · Guarire · libertà · salute

Perchè ci si ammala

Ci sono tante ragioni per cui ci si ammala, ma di certo non per un virus ipotetico. Ci si ammala pricipalmente perchè non si vive in armonia con il proprio corpo che viene maltrattato dalla nascita alla morte, non si vive in armonia con la propria anima che non viene ascoltata ( e dopo averci sussurrato e bisbigliato le sue esigente grida attraverso la malattia le sue pene ), non si vive in armonia con la natura, con lo Spirito, con gli altri. Tutti questi conflitti, interni ed esterni portano a malattie e incidenti che nulla hanno a che fare con cause esterne. LA CAUSA DELLA MALATTIA ANCHE QUANDO È UN’INCIDENTE È SEMPRE INTERNA. Sempre dovremmo chiederci che cosa non sto facendo e sto facendo, a che cosa penso con frequenza, come mi relaziono con il mio prossimo, e soprattutto come mi relaziono con me stesso. Amo il mio lavoro? Sono gentile con gli altri ( che sono sempre uno specchio di noi stessi )? Mi prendo cura del mio corpo? Lo ascolto? Ascolto i miei sogni e li vivo o li lascio in un casetto a marcire, etc, etc. Siamo al mondo per espandere al massimo le nostre capacita animiche e lo strumento di questa espressione – conoscenza è il corpo. Se ignoro quasi tutto questo sapere la malattia sarà quasi inevitabile e nessun medicamento, nessun medico potrà porvi rimedio, perchè questo sta sempre e solo in noi stessi. CI AMMALIAMO PERCHÈ NON VIVIAMO LA NOSTRA NATURA, LA NOSTRA NATURA DIVINA CHE RECLAMA A GRAN VOCE GIOIA, LETIZIA, PACE, AMORE, ESTASI E BEATITUDINE. Cercate queste ultime e la malattia sarà come una leggera polvere portata dal vento, completamene innocua, voi oltre ad essere sani vivrete la gioia estatica dell’ESSERCI.

Illuminazione · libertà · malattia · medicina · salute

La vera conoscenza

Esiste una conoscenza scolastica, quella che serve per far andare avanti il mondo cosi come lo conosciamo, non è né vera, né falsa, ha solo una funzione limitata. Non può prendere in considerazione il singolo individuo ma solo la macchina dentro la quale l’individuo andrà a vivere e lavorare producendo e consumando. Al sistema interessa solo che tu produci e consumi, per far si che ciò avvenga metterà in atto tuta una serie di azioni perchè tu lo faccia con un certo piacere. Se ti ammali ti cura non perchè ha a cuore la tua salute ma perchè come malato sei un buon prodotto di consumo, consumi servizi e prodotto molto costosi e questo fa bene all’economia, per questo farà di tutto per tenerti in vita anche andando contro il buon senso e la tua stessa dignità.

Adotterà soluzioni semplicistiche tipo virus e batteri sono la causa di molte malattie, non perchè lo siano veramente, infatto sono solo ipotesi, ma perchè questa supposizione permette al sistema di usarti a uso e consumo, di guidarti nella direzione che interessa al sistema stesso. Questo sapere non è del tutto falso, perchè nelle condizioni in cui ti trovi, cioè in uno stato di ignoranza permanente e di salute precaria effettivametne non hai altra soluzione che seguire le direttive.

Se però hai un minimo di buona volontà per studiare, informarti, leggere, comprendere anche sperimentare su di te alcune vie alternative, allora capirai che quel tipo di conoscenza appoggiata dai governi, dai medici, dagi scienziati, dai politi e pagata con i tuoi soldi, ( ricorda che sei tu a pagare questa macchina, la paghi con il tuo lavoro, con le tasse, e con ogni cosa che acquisti e usi ) non solo non ti serve ma è dannosa. Molto dannosa, molto più dannosa di qualsiasi virus.

Ti sconnette dalla tua Coscienza, cioè da quel serbatoio infinito di conosceza e verità che OGNI UOMO ha dentro di sé. Lo fa sia attraverso i mezzi di comuncazione di massa che ti programmano il cervello, sia attravero alcuni prodotti alimentari e non solo che usi tutti i giorni che bloccano questi canali nel tuo corpo. Un corpo non sano al 100% non è in grado di ricevere le informazioni appropriate e quindi si rivolgerà ad una fonte esterna di sapere, un medico ad esempio. Ti farà perdere la libertà e una Coscienza imprigionata non è in grado di elaborare nemmeno la più semplice delle informazioni. La vera conosceza e intelligenza non sono un prodotto della tua mente ma di TUTTO il tuo ESSERE che deve rimanere INTEGRO e SANO. Ogni cosa che minaccia o che toglie anche poca della tua libertà ti renderà in poco tempo uno schiavo, magari uno schiavo anche ricco economicamente ma pur sempre uno schiavo.

La libertà è alla base di ogni cosa che fai nella vita, se non sei libero muori, magari lentamente, ma muori. Magari non te ne accorgi ma muori. Muore la tua anima, muore la tua coscienza e rimane un corpo vuoto utile solo alla medicina e alla scienza. La tua occasione di crescere e sperimentare e divertirti e godere andranno irrimediabilmente perdute e senza questa crescita non sei un uomo ma un burattino, un pupazzo, un peluche. Ognuno di noi può scegliere in ogni momento della vita se andare verso un’universo infinito di possibilità ( con qualche rischio ) o rimanere nella bambagia e deteriore giorno dopo giorno come un animale in gabbia.

HARI OM

libertà · malattia · medicina · Risveglio · salute · spiritualità

Una volta…

Una volta si credeva che il mondo fosse piatto, e cosi gli uomini hanno vissuto per millenni, eppure non lo era. Oggi si crede che la causa della malattia sia un virus, domani si scoprirà che non lo è. In verità molti già lo sanno ma la maggioranza no.

Il fatto che un’intera società e tutto il mondo e quasi tutte le nazioni credono alla stessa bugia non la rende una verità, la rende solo una menzogna collettiva come lo è stato il nazzismo e altre forme di governo. Come lo è stato il comunismo per la russia e il capitalismo per l’america, sono bugie ma per un pò funzionano.

Cosi come funziona la bugia del denaro, la bugia della malattia e molte, moltissime altre bugie che permettono a un gruppo ristretto di farabutti di godersela alle nostre spalle. Ma la colpa non è loro, le bugie funzionano solo se ci sono degli ingenui che ci credono, altrimenti si sciolgono come neve al sole.

Le bugie si fondano tutte su un denominatore comune: la paura. Eliminata la paura cadono come castelli di sabbia. Intanto però il vecchio trucco della paura funziona e il risultato e penoso. I vecchi vengono lasciati morire soli in ospedali senza figli né nipoti al loro capezzale, le persone si guardano da lontano con timore e se ti avvicini troppo saltellano come rane spavenatate. Figli e genitori si guardano dal balcone, gli uomini girano coperti come palombari, non ci si dà né una stretta di mano tantomeno un’abbraccio e questa meravigliosa primavera passa nel delirio di una BUGIA a cui i più credono ciecamente senza nemmeno sapere bene che cosa sia veramente un virus e come si trasmette e se davvero esiste il virus stesso. Ci credono a basta perchè lo dicono le fonti ufficiali, gli scienziati, la stampa e la televisione, tutte cose che i nazzisti facevano e anche meglio! Ma sono caduti anche loro e cosi cadrà questa bugia. Le cose non andranno meglio, vanno benissimo già adesso per chi non crede alle bugie!!

Amore · Cristo

Sabato Santo

Il silenzio avvolge ogni cosa, la pace è in ogni cosa. È in giorno prezioso, affinchè avvenga una nascita è necessario un periodo più o meno lungo al buio. Una discesa negli inferi della nostra Anima dove si trovano le paure e i timori, i dubbi e le angosce che vanno presi con sé come frammenti di ciò che siamo. Immaginiamoci bambini impauriti e poi genitori amorevoli di quello stesso bambino, abbracciamolo, rincuoriamolo, non servono i gel disenfettanti e le mascherine, ciò di cui abbiamo bisogno è quell’immenso serbatorio di Amore nel nostro Cuore. Il Cuore Cristico.

Quel Cuore immenso ecco è li a una decina di centimetri dalla nostra mente malata, in costante fibrillazione per l’ammaso di notizie allarmanti che riceve. Quelle notizie sono il vero veleno, il virus è innocuo, in verità non esiste nemmeno, è solo un’ipotesi di una scienza cieca e zoppa che ha sostituito una religione alrettanto cieca e zoppa. Tu invece sei sano, sei capace, sei divino. Ripetitelo come un mantra sacro, dal mattino alla sera, sei tu l’artefice di ciò che sei, sei tu il tuo stesso creatore. Perchè io non mi ammalo mai mentre una volta mi ammalavo come tutti? Perchè vivo nella luce, nella verità, sulla via e ogni giorno con pazienza la coltivo, ogni giorno, 365 giorni all’anno, minuto dopo minuto senza mai un’attimo di disattenzione. Io sono sempre vigile a attento non solo adesso, per quaranta giorni! Me ne vado in giro tranquillo senza gel, senza mascherine, abbracio chi amo, prendo il sole, respiro l’aria ecco la Pasqua!

BUONA PASQUA CARA, CARO…un caldo abbraccio a tutti!

autoconsapevolezza · conoscenza · Coscienza

Cadere nell'inganno

Cosa c’è di meglio della paura, della paura del contagio, della paura della morte, della paura dell’altro per creare uno stato di terrore in cui la libertà viene negata e la schiavitù legittimata in nome della salute pubblica e chi disobbedisce diventa un criminale? Ciò che ultimamente non riuscivano più a fare i potenti della terra mascherati dietro le nostre democrazie farsa, riescono a farlo in poche settimane grazie a un virus che uccide solo chi cade nel tranello di questa trama grottesca. Ogni giorno della tua vita sei confrontato con la psicosi individuale, con la psicosi di gruppo, ma di un’intera società su scala mondiale non è una cosa che accade spesso. Non è tragico il virus, tragico è questo contagio di paura e defezione, e squallido e triste e quasi tutti ci cascano, se ne salvano qui e là una manciata su milioni e milioni di individui. SVEGLIATI! CHIUNQUE TU SIA, SVEGLIATI! CIÒ CHE STA ACCADENDO È INDEGNO DELL’ESSERE UOMO!

Anime · Morte · ombra · spiritualità · Vita

Il senso della Morte

In questo periodo dell’anno i giorni sono corti ed è buio presto, ancora poco più di un mese e poi c’è il solstizio invernale. Sul piano dell’anima la natura invita all’introspezione, a riconnettersi con la propria ombra, sul piano dello spirito anche con il regno dei morti, si che non sono morti per niente. Morti siamo noi che dormiamo e abbiamo perso questa connessione con tutto ciò che esiste; visibile e invisibile. Il senso antico di questa festa, che sia quella dei morti cristiana o quella pagana diventata la pagliacciata di Halloween, è questo. La nostra festa non è meno grottesca di quella di Halloween, i cimiteri non ricordano per niente la vita e qualche fiore non aiuta. Non serve nemmeno molto che io dica che i morti sono più vivi dei vivi, prendendo a prestito un verso di un poeta Ticinese passato di là qualche anno fa. ( Nel cerchio familiare, Giorgio Orelli ). Non aiuta ad aprire l’Anima al silenzioso canto delle Sirene. E allora come si fa? Come si fa a sentire la vita nell’al di là? Certo non andando in cimitero e vestendosi come pagliacci. Sono entrambe strampalati modi di esorcizzare la morte che è l’esatto contrario del saperla accoglierla. La morte è la chiave che rende l’uomo libero da ogni male, più la morte viene rifiutata più si diventa schiavi. Accogliere la morte significa integrare prima di tutto la propria ombra che tutti rifiutiamo spaventati, una volta integrata la propria ombra siamo sulla strada giusta che apre le porte dei Cieli. Accettando la morte, integrandola perdiamo naturalmente il malsano attaccamento che abbiamo per le cose e le persone che sono la causa prima della nostra cecità. Più accogli la morte più VIVI, più la temi più MUORI, è il paradosso della vita. Tutta la vita è paradossale: per elevarci dobbiamo scendere, per vivere dobbiamo morire, e cosi via…

Anime · Ascensione · Cuore · Dio

Incontrare Dio

Per incontrare Dio bisogna mollare tutto, lasciare gli ormeggi, lasciare andare la nostra smania di analizzare e capire, lasciare andare ogni legame, abbandonarsi completamente con fiducia alla Vita, per questo pochi incontrano Dio perché i più si aggrappa a tutto, cose, soldi, amici, amori, passioni, idee, etc. in due parole al nostro piccolo, sempre ridicolo Ego, tanto più ridicolo quanto grande. L’incontro con Dio è reale, ma non si vede, si vedono però gli effetti su chi lo ha incontrato, guardato negli occhi, in minima parte compreso, gli effetti sono e si riassumo in una o due parole: LIBERTÀ ASSOLUTA. Se non temi nulla la vita è tua, se non temi nulla vivi nell’AMORE e l’amore è libertà senza limiti né confini. L’incontro con Dio alla fine è l’incontro con la tua stessa Anima, uno è l’altro, senza distinzione, incontro Dio, incontri la tua Essenza, incontro la tua Essenza vedi Dio negli occhi, etc, etc.