Anime · Morte · ombra · spiritualità · Vita

Il senso della Morte

In questo periodo dell’anno i giorni sono corti ed è buio presto, ancora poco più di un mese e poi c’è il solstizio invernale. Sul piano dell’anima la natura invita all’introspezione, a riconnettersi con la propria ombra, sul piano dello spirito anche con il regno dei morti, si che non sono morti per niente. Morti siamo noi che dormiamo e abbiamo perso questa connessione con tutto ciò che esiste; visibile e invisibile. Il senso antico di questa festa, che sia quella dei morti cristiana o quella pagana diventata la pagliacciata di Halloween, è questo. La nostra festa non è meno grottesca di quella di Halloween, i cimiteri non ricordano per niente la vita e qualche fiore non aiuta. Non serve nemmeno molto che io dica che i morti sono più vivi dei vivi, prendendo a prestito un verso di un poeta Ticinese passato di là qualche anno fa. ( Nel cerchio familiare, Giorgio Orelli ). Non aiuta ad aprire l’Anima al silenzioso canto delle Sirene. E allora come si fa? Come si fa a sentire la vita nell’al di là? Certo non andando in cimitero e vestendosi come pagliacci. Sono entrambe strampalati modi di esorcizzare la morte che è l’esatto contrario del saperla accoglierla. La morte è la chiave che rende l’uomo libero da ogni male, più la morte viene rifiutata più si diventa schiavi. Accogliere la morte significa integrare prima di tutto la propria ombra che tutti rifiutiamo spaventati, una volta integrata la propria ombra siamo sulla strada giusta che apre le porte dei Cieli. Accettando la morte, integrandola perdiamo naturalmente il malsano attaccamento che abbiamo per le cose e le persone che sono la causa prima della nostra cecità. Più accogli la morte più VIVI, più la temi più MUORI, è il paradosso della vita. Tutta la vita è paradossale: per elevarci dobbiamo scendere, per vivere dobbiamo morire, e cosi via…

Anime · Ascensione · Cuore · Dio

Incontrare Dio

Per incontrare Dio bisogna mollare tutto, lasciare gli ormeggi, lasciare andare la nostra smania di analizzare e capire, lasciare andare ogni legame, abbandonarsi completamente con fiducia alla Vita, per questo pochi incontrano Dio perché i più si aggrappa a tutto, cose, soldi, amici, amori, passioni, idee, etc. in due parole al nostro piccolo, sempre ridicolo Ego, tanto più ridicolo quanto grande. L’incontro con Dio è reale, ma non si vede, si vedono però gli effetti su chi lo ha incontrato, guardato negli occhi, in minima parte compreso, gli effetti sono e si riassumo in una o due parole: LIBERTÀ ASSOLUTA. Se non temi nulla la vita è tua, se non temi nulla vivi nell’AMORE e l’amore è libertà senza limiti né confini. L’incontro con Dio alla fine è l’incontro con la tua stessa Anima, uno è l’altro, senza distinzione, incontro Dio, incontri la tua Essenza, incontro la tua Essenza vedi Dio negli occhi, etc, etc.

Coscienza · Natura

Sulla Natura!

Il Mondo è sempre il riflesso della nostra mente, se la terra è inquinata cosi è la nostra anima. Le conferenze e le proteste non fanno molto per purificare i nostri cuori che sono la fonte di un’inquinamento ben peggiore di quello ambientale. Non è agendo sulla materia che si migliorano le cose, solo lavorando su se stessi ci si purifica e una volta che la nostra anima ritrova il suo candore cosi farà l’ambiente che ci circonda. Conferenze e proteste al contrario non fanno che nutrire e alimentare lo stato attuale delle cose perché vedono la Terra come un problema da risolvere quando al contrario la Terra è un’entità dotata di una coscienza da AMARE. Domani quando ti alzi dì alla terra: quanto sei bella, pura e fresca e io ti amo immensamente, queste semplici parole pronunciate con il cuore valgono molto di più di tutte non le inutili chiacchiere, ma le dannose chiacchiere a cui a quanto sembra tutti amano partecipare senza rendersi conto che cosi aggravano solo il problema. La ragione per cui abbiamo un cervello sarebbe quella di usarlo ma a quanto pare costa un’immensa fatica visto che quasi nessuno lo fa. Essere ecologisti non è una garanzia di intelligenza, si può essere pecore anche nel “bene” per finire tutti nello stesso burrone perché non si usa più la propria testa.

Anime · Cammini Iniziatici · Coscienza · crescita personale · Dio

Presentazione dei miei libri

Ieri ho ricominciato a presentare i miei libri! E voglio ringraziare di cuore le persone che mi seguono da alcuni anni e quelle nuove che hanno accolto con gioia ciò che avevo da offrire. Da quando pratico yoga le parole se devo essere sincero mi interessano sempre meno, la pratica silenziosa ha per me molto più valore. Ma è anche vero che pur praticando bisogna ricordare a se stessi, attraverso le parole, la ragione della pratica stessa.

Ogni volta che ho a che fare con persone in contesti simili emerge sempre questa realtà: la spiritualità sembra essere per chi mi ascolta un lusso per pochi. Tutti, assolutamente tutti siamo su un camino spirituale sia che ne siamo coscienti oppure no. Ma è vero che l’essere coscienti fa tutta la differenza e il tempo che si dedica al proprio cammino anche. Questo lusso io l’ho pagato caro, perché ho rinunciato praticamente a tutto sul piano materiale, per poter raggiungere alcuni obiettivi che sin da ragazzo se non da bambino mi ero prefissato. Uno di questi era conoscere Dio. Anzi è sempre stato il solo e l’unico e oggi qualcosa di Lui so, anche se poco, ma mi rendo conto che è comunque moltissimo rispetto alla stragrande maggioranza di persone, che sanno poco per la semplice ragione che si sono occupate d’altro.

Le nostre scelte determinato il nostro cammino, se scegliamo Dio la direzione non può essere la stessa di chi sceglie altre strade e ogni strada è valida e nobile. Ma non è assolutamente vero come forse alcuni vorrebbero che siamo tutti uguali e che per crescere spiritualmente basta farsi qualche domanda, leggere qualche libro, riflettere. È UNA PURA ILLUSIONE! Se non facciamo qualcosa, se non lavoriamo assiduamente con i diversi strumenti e lo Yoga ad esempio è solo uno di questi, NON CRESCIAMO! Magari ci illudiamo ma alla prova dei fatti dopo molti anni siamo più o meno al punto di partenza.

Quando studiavo architettura un giorno venne Botta all’Accademia, gli chiesero quale era il segreto del suo successo, rispose ripetendo la stessa parola tre volte: LAVORO, LAVORO, LAVORO. Nel campo dello spirito è lo stesso, se non lavori assiduamente su te stesso giorno dopo giorno lo ripeto NON CRESCI. E ogni volta ho la conferma, tra le splendide persone che fanno progressi da giganti ce ne sono altre che sono sempre li dove le ho viste dieci e vent’anni fa. Amen!!!

Amore · Ascensione · Cammini Iniziatici · Coscienza · Enlightment · Illuminazione · Incontri perl'Anima

Uomini e donne evoluti

Sebbene la Terra stessa evolve, gli uomini non evolvono tutti allo stesso modo. In questo momento storico poi abbiamo gli estremi, ragione per cui i più vedono solo gli aspetti negativi. Infatti nei momenti di transizione diventano più forti sia le energie nuove ed evolute, sia quelle vecchie e grezze. Ma entrambe ci fanno da specchio, perché grezzi lo siamo un pò tutti, anche le anime molto più evolute non sono ancora del tutto raffinate, se lo fossero non sarebbero più su questo piano di esistenza ( la materia é grezza, argilla che va lavorata) . Ora chi si focalizza solo sul vecchio, sul male, sul peggioramento sul piano animico non fa che nutrire le stesse energie bloccando la sua stessa evoluzione, mentre chi pur essendo cosciente che il mondo è decisamente nelle mani di individui loschi e senza scrupoli si concentra, si focalizza e LAVORA SI SE STESSO, evolve comunque indipendentemente dalle circostanze. Adesso elenco alcune caretterische della anime più evolute, non son leggi, ma tendono a rispecchiare la realtà

1- NON GIUDICANO.

2- VIVONO NEL PRESENTE.

3-NON INCOLPANO GLI ALTRI E NON SONO COMPETITIVI.

4- VEDONO OLTRE LA REALTÀ MATERIALE.

5-SONO SERENI RIGUARDO LA MORTE.

6-VIVONO NELL’ANIMA E NELLA COSCIENZA.

7- NON MENTONO E PARLANO POCO E SOPRATTUTTO NON DEGLI ALTRI.

8-SONO UMILI O COMUNQUE NON RIVESTONO RUOLI DI PRESTIGIO.

9-LAVORANO MOLTO SU DI SÈ STESSI, SPESSO SENZA CHE NESSUNO LO SAPPIA.

10-SANNO CHE L’UNIVERSO È GOVERNATO DA LEGGI ETERNE E IMMUTABILI E CERCANO DI CONOSCERLE PER ARMONIZZARSI CON ESSE

11-NON SONO SCHIAVI DELLE PASSIONI NÈ DELLA RAGIONE, SONO INTUITIVI, CREATIVI, CERCANO STRADE NUOVE E NON BATTUTE.

12- AMANO INCONDIZIONATAMENTE, ANCHE CHI LIHA FERITI INNUMEREVOLI VOLTE.

Al contrario qui elenco le caratteristiche che frenano la nostra evoluzione e ci bloccano in una realtà che poi tendiamo a vedere come negativa.

1-GIUDICANO.

2- SONO SEMPRE PRESI O DAL PASSATO O DAL FUTURO, SONO INCAPACI DI VIVERE IL PRESENTE.

3-LA COLPA È SEMPRE DEGLI ALTRI, DELLA SOCIETÀ, DEL CLIMA, DEGLI STRANIERI, ETC.

4-VEDONO SOLO LA REALTÀ MATERIALE E CREDONO SOLO ALLE SUE LEGGI.

5-HANNO IN GENERE PAURA DELLA MORTE O COMUNQUE NON NÈ PARLANO E LA CONSIDERANO LA FINE DI TUTTO O COMUNQUE NON SANNO COSA C’È DOPO.

6-VIVONO SENZA COSCIENZA, SEGUONO SENZA SAPERLO CIÒ CHE HANNO APPRESO DALLA FAMIGLIA PRIMA E DALLA SOCIETÀ DOPO.

7-MENTONO, SOPRATUTTO A SE STESSI E DI CONSEGUENZA AGLI ALTRI

8- SONO PIENI DEL LORO EGO NON PER FORZA ARROGANTI, ANZI MOLTI SONO GENTILI, MA SONO COMUNQUE NELL’EGO, HANNO TITOLI E SONO CONSIDERATI DALLA SOCIETÀ.

9-EVITANO DI GUARDARSI DENTRO, LA LORO ATTENZIONE È SEMPRE FUORI, PROIETTANO FUORI QUALSIASI COSA SENZA SAPERE CHE GLI APPARTIENE.

10- CREDONO SOLO ALLA SCIENZA PIÙ CLASSICA, MEDICINA, INGEGNERIA, BIOLOGIA ETC, LA SCIENZA ACCADEMICA E SPESSO CONSIDERANO GLI ALTRI SAPERI INFERIORI O ADDIRITTURA DELLE MENZOGNE.

11-VIVONO IN FUNZIONE DEI LORO PENSIERI E DEI LORO SENTIMENTI E SI IDENTIFICANO COMPLETAMENTE IN ESSI.

12-AMANO A PATTO CHE RICEVONO QUALCOSA IN CAMBIO, FATICANO A PERDONARE E PORTANO SPESSO RANCORI SECOLARI, SPESO DA PADRE IN FIGLIO SENZA NEMMENO SAPERLO.

Non è che c’è un gruppo da una parte e uno dall’altro!!! ATTENZIONE!! Ognuno di noi tende più da una parte o più dall’altra e alcuni sono esattamente a metà strada e non è che i primi siano migliori in assoluto dei secondi o viceversa ( dipende sempre dai punti di vista) la ragione di questo elenco è quello di darci degli strumenti per guardarci dentro e capire su che cosa dobbiamo ancora lavorare per evolvere e quindi alla fine vivere meglio, Quando scrivo non sono la verità che parla, ma cerco attraverso le mie parole di risvegliarla in voi. A me basta la mia VERITÀ, e ognuno deve trovare in sé la sua a armonizzarla con quella Universale uguale per tutti, sia che si è più vicini al primo che al secondo gruppo e viceversa.anima

Anime · Ascensione · Coscienza · Cristo · Dimensioni spirituali · Dio

Uomo creato a immagine e somiglianza…

Per molti l’uomo è peggio degli animali. Gli animali sono creature semplici, hanno una coscienza collettiva ma non individuale e la loro intelligenza serve alla loro sopravvivenza. Il paragone è senza senso. L’uomo è una creatura a sé, non miglior né peggiore, è un unicum e non proviene dalla scimmia come dice la scienza. È una creazione a sé stante,un’esperimento! Più arduo è il tentativo maggiore sono le probabilità di fallire ma questo non riduce il suo potenziale. Se il figlio di un miliardario dissipa in poco tempo tutto il capitale, non significa che il Padre non era miliardario e che il figlio non abbia ricevuto i miliardi, significa che il figlio è un idiota e la stessa cosa vale per l’uomo come creatura Divina. L’uomo è in potenza divino ma non significa che sappia usare questo potenziale, i più infatti non lo fanno. Il fatto è che se anche pochi riescono a diventare ciò che sono, l’esperimento è riuscito ( molti sono i chiamati e pochi gli eletti, Matteo 22, 1-14) . Andate a leggere tutto il brano di Matteo e capirete molte cose su come funziona l’Universo, indipendentemente che crediate o non crediate in Dio, le nostre credenze non modificano le leggi Universali!!! Il regno dei cieli è per tutti, perché tutti sono invitati, ma i più rifiutano l’invito e di quelli che lo accettano non tutti sono pronti. L’uomo non è né meglio né peggio degli animali, è una cosa a sé, a cui sono date possibilità infinite, a cui i più rinunciano, Ciò non smentisce che l’uomo è creato a immagine e somiglianza di Dio, GENESI 1 26-28. Significa che se tu non assurgi al tuo pieno potenziale, quel potenziale va sprecato, ma basta che uno su un milione lo faccia fruttare e l’Universo nel suo insieme farà un passo avanti con o senza di te!!! Il fatto che i più restano indietro, non toglie valore ai pochi che arrivano là dove Dio li ha invitati!!

autoconsapevolezza · conoscenza · crescita personale · Illuminazione · libertà · Medico di se stessi · Risveglio · Spiritualità. · verità

10 linee guida di un’Anima Sana

1- Credi solo a te stesso, leggi, informati, ascolta ma sempre con distacco e disincanto, nessuno può sapere cosa è giusto per te, NESSUNO! IL tuo Maestro supremo è il tuo Corpo se impari ad ascoltarlo saprai tutto di te. Il corpo è il tempio dello spirito.

2- Non lasciarti guidare da nessuna paura di nessun genere: la paura di rimanere solo, la paura di non avere soldi, la paura di morire. Nessuna paura deve guidarti, lasciati guidare invece dal tuo istinto, dal tuo intuito, dalla tua voce interiore anche se in totale disaccordo con tutto e con tutti!

3-Non curarti dei giudizi altrui, lascia che gli altri pensino di te quello che vogliono, sono affari loro! Se ti criticano, se ti giudicano, è la loro reazione, non la tua Essenza. Il giudizio degli altri è irrilevante, ciò che conta è che la sera quando vai a letto il tuo Cuore sia in pace.

4- Cura prima di ogni altra cosa la pace del cuore. Non c’è cosa che conti di più per la tua vita e per il mondo intero della Pace del tuo cuore! È bello fare la raccolta differenziata, pensare all’ambiente ma ricorda che i tuoi pensieri confusi e non armoniosi inquinano molto di più della plastica. I pensieri discordanti sono la prima fonte di inquinamento, la plastica e tutto il resto solo un riflesso.

5-Cura e rafforza il tuo corpo, senza un corpo sano e forte qualsiasi verità che senti nel tuo cuore non sarai in gradi di viverla. Digiuna, prega fai yoga o qualsiasi altra disciplina faccia crescere la tua forza, la tua concentrazione, il tuo equilibrio, il tuo potere.

6-Impara dai grandi Maestri, poi vai avanti da solo. Nessun Maestro vorrebbe vedere i suoi allievi inginocchiati a pregare in loro nome, non sono venuti in questo mondo per creare discepoli, ma per darti gli strumenti per far di te il Maestro di te stesso. Buddha , Gesù o qualsiasi altra guida spirituale, sono line guida, la tua strada la devi creare da solo.

7-Evita droghe, alcool, fumo e qualsiasi sostanza alteri la tua coscienza, se vuoi vivere in accordo con l’Anima, la tua coscienza deve essere limpida altrimenti non saprai né chi sei né dove sei diretto. Le droghe sono nefaste per l’anima e tutto ciò che ti fanno scoprire sono solo illusioni della mente. Un guerriero dello Spirito non si fa una canna per rilassarsi, usa la sua mente per raggiungere stadi di coscienza superiori. Uso la parola guerriero perché il cammino spirituale è pieno di insidie e come diceva Gesù. Siate astuti come serpenti e puri come colombe (Matteo 10,16) Capito? Puri si, ma non ingenui, al contrario Astuti. L’intelligenza è lo strumento supremo!

8-Assumiti le tue responsabilità al 100%. Sebbene il Mondo è quello che è, la tua Vita è nelle tua Mani e sei tu che la plasmi, rispetta le regole e le leggi ma creati il tuo spazio anarchico di libertà assoluta. Ricorda che sei tu la causa e l’origine di ogni bene e male, non la società, non il sistema, non gli altri. Niente e nessuno possono farti alcun che se sei nel tuo Potere.

9- Ogni volta che ti affidi ad un’esperto, medico o quant’altro, perdi il tuo Potere, perdi la capacità di comprendere e discernere e diventi un consumatore di beni e servizi. E sei libero di farlo, ma non lamentarti poi se qualcosa non va come vuoi, non puoi mettere la tua vita, la tua salute nelle mani di persone che non conoscono la Natura Umana. Il corpo è il riflesso dell’Anima, è conoscendo la tua Anima che capirai il tuo corpo e perché si ammala. Devi scendere nella profondità di te stesso oltrepassando dubbi, paure e angosce e là in fondo troverai tutte e verità che cerchi.

10- Vivi nel presente, nel qui e ora, passato e futuro esistono solo nella tua mente e consumano il presente che è la sola e unica realtà. Se ti lasci prendere dall’ansia sei nel futuro, dalla nostalgia nel passato. Qualsiasi cosa tu abbia vissuto, bella o brutta è passata, lasciala andare. Qualsiasi cosa ti preoccupa non c’è ancora quindi evita di crearla con i tuoi pensieri, Se vivi nel presente vedrai che la Vita è Magica in ogni istante e ti rivela qualcosa di importate per il tuo cammino, le informazioni per il tuo futuro sono nel presente, la cura per il tuo passato è nel Qui e Ora. Guardati attorno, guardati dentro e tutto quello che cerchi lo troverai, guarda altrove, guarda lontano e ti perderai!! A te la scelta, in ogni istate scegli la qualità di quello che segue.

HARI OM, Mathias